menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arnaldo Franzini, quarta stagione al timone dei biancorossi

Arnaldo Franzini, quarta stagione al timone dei biancorossi

Piacenza - Franzini: «Pensiamo solo al Cuneo, non possiamo permetterci errori»

Sabato al Garilli (ore 16.30) arrivano i piemontesi, per i biancorossi conta solo la vittoria se si vuole rimanere nella scia dell'Entella. Davanti ballattaggio Sestu-Terrani per un posto al fianco di Ferrari. Confermato il 3-5-2

Due appuntamenti, sabato (ore 16.30) al Garilli contro il Cuneo e giovedì 18 aprile (ore 20.30) a Lucca. Passa inevitabilmente da questi 180’ il campionato del Piacenza che dovrà fare bottino pieno se vorrà presentarsi a ridosso dell’Entella nel recupero del 23 aprile. Giusto pensare e caricare la sfida contro i liguri, tuttavia i biancorossi non possono steccare nessun appuntamento prima di quella partita a partire da domani quando al Garilli arriva la bestia nera di Franzini: il Cuneo.
La squadra piemontese è in piena corsa salvezza solo ed esclusivamente per l’effetto della montagna di penalizzazioni (-21) - ma come è possibile che si disputi una partita del genere?  - altrimenti sarebbe in piena zona playoff. E’ nota come “ammazza big” avendo battuto praticamente tutte le favorite del Girone (Entella compresa) e il Piacenza, contro i piemontesi, non solo non ha mai vinto negli ultimi due anni ma non ha nemmeno mai segnato un gol.

«Quest’anno di bestie nere ne abbiamo esorcizzate un po’ - dice sorridendo Franzini - speriamo sia così anche con il Cuneo». Battute a parte, il tecnico di Vernasca è consapevole delle difficoltà. «E’ una squadra competitiva e noi abbiamo a disposizione un solo risultato possibile, la vittoria, se vogliamo rimanere in corsa per la vetta. Questo potrebbe complicare ancora di più la partita, i piemontesi tanto per dire hanno vinto a Vercelli e a Novara, sono giovani, ben assortiti, hanno grande fisicità e stanno lottando per la salvezza. Tutte componenti molto pericolose».
Tuttavia? «Tuttavia noi siamo prontissimi, la rosa intera scoppia di salute, ho diverse scelte a disposizione in ogni reparto e la panchina in questi casi può fare la differenza. La squadra è consapevole dell’entusiasmo che si sta creando ma anche delle difficoltà, siamo in una condizione in cui non ci è permesso sbagliare e perciò non possiamo far altro che pensare solo ed esclusivamente alla gara contro il Cuneo. Non esiste nient’altro per noi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento