menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Franzini: «Partita viva e difficile, complimenti ai miei ragazzi». Le pagelle

Il tecnico: «Avvio di gara contratto, ma poi è venuta fuori la squadra. Dedichiamo la vittoria a Marco Reboli». Troiani: «I campionati non si vincono a novembre». Bellissima prova del terzino e di Barlocco sugli esterni.

Nicco 7,5: quando un giocatore segna un gol da cartolina, come quello che ha fatto lui, non si può far altro che applaudire. Il tracciante che s’infila nel sette della porta di Zaccagno è la sintesi ideale di un inizio di stagione da incorniciare: per lui e per la squadra.

Marotta 6,5: fa ballare il pallone con qualità e sapienza. Non sarà il giocatore più appariscente nel mondo, ma sa dettare i tempi. E i compagni ne beneficiano tutti.

Corradi 6: gli rimangono in canna i colpi migliori del repertorio, ma nel complesso mette insieme una prestazione sostanziosa e priva di grandi sbavature.

Sestu 7: prende tanti calci, ma del resto con le buone si fa fatica ad arginarlo. Per lui è ancora una serata di giocate una via l’altra, impreziosita dall’assist che plana sulla testa di Troiani per l’1-1. Dal 37’ st Fedato s.v.

Pesenti 6,5: rimane un po’ solo là davanti. Non ha molte occasioni per mettersi in mostra. Ma quando la palla finisce nella zona rossa, dà sempre l’impressione di poter essere pericoloso. In più, gli capita la chance del rigore e non la spreca. Dal 32’ st Romero 6: entra subito in partita, attacca lo spazio, detta il passaggio. Gli capitano due occasioni per segnare: non riesce a concretizzarle, ma non erano certo facili.

Di Molfetta 7: il gol segnato contro la Juve U23 lo ha sbloccato definitivamente. Anche contro il Pro è tra i più attivi, prova diverse giocate che gli riescono pure. Cerca la porta. Sta vivendo un momento di grande forma ed è giusto sfruttarlo.

All. Franzini 7: la squadra non parte benissimo, il Pro la pungola e passa perfino in vantaggio. Però da lì la macchina Piacenza riparte, macina gioco e ribalta il match grazie alle giocate dei suoi uomini migliori. In nove partite, sette vittorie: ventidue punti e vetta solitaria. A novembre, più di così è difficile chiedere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento