Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Pari per un gol casuale». Pagelle

Il Piacenza a Tivoli raccoglie un punto che muove la classifica. E questo è un fatto di per sé positivo. Ma c’è il rammarico per non essere riusciti a difendere il gol di Franchi che avrebbe garantito tre punti d’oro. «Avevamo concesso il minimo...

Arnaldo Franzini-122
Il Piacenza a Tivoli raccoglie un punto che muove la classifica. E questo è un fatto di per sé positivo. Ma c’è il rammarico per non essere riusciti a difendere il gol di Franchi che avrebbe garantito tre punti d’oro. «Avevamo concesso il minimo sindacale - attacca un amareggiato Arnaldo Franzini nel post gara - e abbiamo subito gol su uno degli unici due corner che la Lupa ha battuto. Tra l’altro nato da una deviazione casuale su una palla che probabilmente sarebbe finita al nostro portiere. Sapevamo che loro potevano essere pericolosi sui calci da fermo con La Camera, ma fino a quel momento erano stati inoffensivi». E’ piaciuto il primo tempo dei biancorossi, scesi in campo con un 3-5-2 molto solido: «Siamo stati bravi a capitalizzare l’occasione che ci siamo costruiti, poi non abbiamo dato modo di sviluppare una sola palla gol ai nostri avversari: le abbiamo tutte bloccate sul nascere. Anche nella ripresa non stavamo rischiando niente, a parte un calcio di punizione dal limite. Stavamo portando la partita in porto con grande tranquillità, purtroppo però in questo periodo ci va così». La squadra tuttavia ha lasciato di più l’iniziativa alla Lupa nella seconda parte di gara: «Forse è subentrata un po’ di ansia per la conquista di un risultato che mancava da tempo, ma ripeto: il gol è nato in modo del tutto casuale. Perché non ho inserito Cazzamalli prima? Non volevo abbassarmi troppo, anche se avevo già in mente di metterlo». Un Franzini molto arrabbiato con l’arbitro Meraviglia, che a un certo punto lo ha allontanato dal campo per proteste: «La situazione era imbarazzante, gli ho detto che in campo esistevamo anche noi perché nel secondo tempo stava arbitrando a senso unico. Per questo mi ha espulso». Non destano preoccupazioni le condizioni di Silva - uscito dopo aver battuto la testa e perso momentaneamente i sensi - che è stato sostituito solamente in via precauzionale.

LE PAGELLE DI MARCELLO ASTORRI

Pelizzoli 5,5: in occasione del gol di Fofana avrebbe potuto accennare a un’uscita, per il resto è una giornata piuttosto tranquilla dove non compie interventi di rilievo.
Pergreffi 6,5: concentrato, lascia poche libertà agli attaccanti di casa. Spesso cerca l’anticipo che gli riesce quasi sempre pulito.
Abbate 6,5: mai in affanno, sicuro nelle chiusure. Conferisce un quid di esperienza da non disprezzare.
Silva 6: deve dare forfait dopo aver battuto la testa sul terreno in seguito a uno scontro di gioco. Prima di quel momento, una gara discreta. Dal 13’ st Sciacca 6: gettato nella mischia a freddo. Fa il suo.
Di Cecco 6,5: generosissimo, interpreta molto bene il ruolo di esterno del 3-5-2: spinge e difende. Il dispendio di energie lo paga nel finale.
Saber 5,5: è opaco, si vede e si sente poco non riuscendo quasi mai a proporsi in modo pericoloso.
Taugourdeau 6: s’inventa un lancio di 50 metri che innesca Franchi per lo 0-1. Nei primi 45’ piace molto, è nel vivo del gioco e detta i tempi. Poi sparisce.
Segre 6+: tosto e sempre sul pezzo, nel finale è uno dei pochi ad avere ancora benzina per pressare alto.
Agostinone 6: spinge l’acceleratore, attento quanto basta in copertura. Nella seconda parte del match cala vistosamente.
Franchi 6,5: molto mobile, bellissimo il gol in pallonetto che sblocca la gara. Davanti dà sempre l’impressione di poter essere pericoloso.
Debeljuh 6: tanto lavoro sporco. Prende falli, prova a tenerla su. In area riceve molto poco di veramente appetibile per un centravanti. Dal 35’ st Cazzamalli s.v.

All. Franzini 6: buono il 3-5-2 con il quale sceglie di iniziare la partita: solido e con pochi fronzoli. Meno bene nella gestione dei cambi che forse, soprattutto in mediana, avrebbe richiesto un inserimento di forze fresche nel momento di maggior pressione della Lupa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • La Gas Sales Bluenergy rischia il crollo, va sotto 2-0 poi recupera e batte Padova al tie break

Torna su
SportPiacenza è in caricamento