menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Franzini: «Non siamo ancora una squadra». Le pagelle

Seconda sconfitta in due partite per il Piacenza: 0 punti e 0 gol fatti. Musi lunghi nel post gara, in campo in molti deludono

Si passa le mani sulla testa mentre tenta di spiegare la seconda sconfitta stagionale, lo sguardo è proiettato alla medicina da somministrare alla squadra martedì, alla ripresa degli allenamenti. Le parole di Arnaldo Franzini suonano decise: «Dobbiamo ancora diventare una squadra - afferma - probabilmente il precampionato ci ha illuso sulle nostre possibilità. Adesso è venuta fuori qualche lacuna: nonostante le grandi parate di Fumagalli, questa era una partita che poteva finire in pareggio o potevamo vincerla noi, ma non diamo l’impressione, se non a tratti, di essere una squadra solida come eravamo abituati a vedere». Logico pensare a qualche correttivo, di uomini o di modulo: «Pensarci adesso è difficile, qualcosa faremo senz’altro. Credo comunque che siano un insieme di cose a non funzionare, non una sola. I risultati del campo sono chiari: ora dobbiamo cercare d’invertire questa tendenza, è inutile fare altri discorsi, dobbiamo comportarci come una squadra che ha zero punti e deve fare il possibile per uscire dalla zona pericolosa». 

Anche il presidente onorario, Stefano Gatti, è parso molto rabbuiato dopo la seconda sconfitta stagionale: «Siamo molto indietro - ha detto a caldo - commettiamo troppi errori, basti guardare a Bini, un giocatore da serie B non può fare certi sbagli. Romero mi è sembrato irriconoscibile. Non riusciamo a fare gol e poi ci infilano con facilità sui nostri errori. In questo momento un punto ci serviva. Il modulo? Secondo me Franzini dovrebbe passare al 4-3-3, abbiamo necessità di tenere su la palla e il nostro centrocampo è troppo lento». 

Comprensibile, logica soddisfazione per Antonio Caridi, allenatore in seconda del Cuneo che oggi sostituiva mister Gardano in panchina: «Non è stata una partita facile, il Piacenza è una buona compagine con un passato glorioso, però tutti i dettagli preparati in allenamento li abbiamo riproposti sul campo e siamo riusciti a portare a casa una vittoria importantissima. Come ho visto il Piacenza? Contro il Monza non aveva disputato una gran partita. Oggi ci è sembrato più vivo, più vivace, ha cercato di fare la partita. Noi però siamo stati più bravi a capitalizzare le occasioni». 

Le pagelle

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento