menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arnaldo Franzini, tecnico del Piacenza Calcio

Arnaldo Franzini, tecnico del Piacenza Calcio

Piacenza - Franzini: «Non firmo per il pareggio»

Piacenza che affronta la delicata trasferta di Ponte San Pietro Isola (Bergamo) con il pieno d'entusiasmo, forte di sette punti di vantaggio in classifica sull'inseguitrice Lecco che rappresentano il vero tesoro fin qui conquistato dalla banda di...

Piacenza che affronta la delicata trasferta di Ponte San Pietro Isola (Bergamo) con il pieno d'entusiasmo, forte di sette punti di vantaggio in classifica sull'inseguitrice Lecco che rappresentano il vero tesoro fin qui conquistato dalla banda di Franzini. A Pontisola è vietatissimo abbassare la guardia, perché la formazione locale può sfoderare un calcio brillante, fatto di ritmo e qualità, inoltre in attacco il pericolo pubblico numero uno è quel Ferreira Pinto che ha visto tanta Serie A con la maglia dell'Atalanta. Il Piacenza si presenta all'appuntamento con una formazione simile a quella che ha superato il Fiorenzuola, con Cazzamalli davanti alla difesa e Sentinelli in coppia con Silva nel pacchetto arretrato.
«Taugourdeau è ancora alle prese con l'infiammazione al ginocchio - spiega Franzini alla vigilia - e difficilmente sarà recuperato per il turno infrasettimanale di mercoledì, lo stesso vale per Sanashvili mentre Ruffini è a posto e sarà tra i convocati».
«La squadra in generale sta bene, i ragazzi sono sempre sul pezzo e consapevoli che non si vince per grazia ricevuta. Ci attende un periodo di fuoco con tre partite in una settimana e il turno di Coppa il 25 novembre, nonostante ciò non abbiamo programmato qualcosa di particolare anzi, la preparazione prosegue lineare come stabilito».
Piacenza che anche contro il Fiorenzuola ha rischiato di riaprire la partita. «Non è un caso e nemmeno un piccolo difetto, è già capitato tre volte e quindi è un problema su cui stiamo cercando di lavorare». E domenica c'è il Pontisola, squadra partita a bene ma in flessione negli ultimi tre turni di campionato (due pareggi e una sconfitta).
«Loro sono ben organizzati e sviluppano un gioco spumeggiante, inoltre hanno inserito sul telaio collaudato un giocatore con la qualità di Ferreira Pinto, un vero fuoriclasse per la categoria. Per lui non ho studiato nulla di particolare, dipenderà molto dalla zona in cui giocherà: se a destra o se dietro le punte. L'obiettivo comunque è quello di snaturarsi il meno possibile. Il pareggio può bastare? No, in questo momento del campionato firmo solo per la vittoria».

Probabile formazione Piacenza: Boccanera ('96); Contini ('97), Silva, Sentinelli, Di Cecco ('96); Saber ('95), Cazzamalli, Porcino; Matteassi, Marzeglia, Stefano Franchi. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Taugourdeau e Sanashvili. Ballottaggi: Stefano Franchi-Minincleri 60%-50%.

Leggi l'analisi del Pontisola


Leggi qui il programma della 12esima giornata e la classifica aggiornata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento