Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Non facciamo calcoli, siamo arrivati fin qui da soli e da soli chiuderemo i giochi»

Il tecnico alla vigilia della gara di Siena. «Nessuno ci ha regalato nulla, ci siamo costruiti questa occasione con le nostre forze. Servirà equilibrio e testa ma la squadra è pronta, sono due mesi che giochiamo con un solo risultato a disposizione: la vittoria»

Arnaldo Franzini, da quattro stagioni è sulla panchina del Piacenza

A poco più di 24 ore dalla sfida più importante della stagione e senza ombra di dubbio degli ultimi 15 anni, il tecnico del Piacenza, Arnaldo Franzini, esprime un singolo concetto che induce a una riflessione.
«Sono due mesi, marzo e aprile, che giochiamo con un solo risultato a disposizione: la vittoria. Negli ultimi 60 giorni ci hanno ripetuto ogni volta “se perdete siete fuori, se perdete siete fuori” e le abbiamo vinte tutte tranne il pareggio di Arezzo. Questo per dire che la tensione c’è - spiega il mister - ma ci conviviamo da settimane e perciò sono sereno».
Sereno non è certamente lo stato d’animo della tifoseria biancorossa che sta vivendo la vigilia della gara di Siena (sabato ore 16.30) in fibrillazione: saranno all’incirca 3mila i supporter che raggiungeranno con ogni mezzo la Toscana per il big match che vale la promozione in Serie B.
«La città è carica e sentiamo la vicinanza dei nostri tifosi - prosegue Franzini - è giusto e fondamentale che sia così, saranno la nostra benzina, tuttavia la squadra deve rimanere ovattata e calma. Serve la giusta dose di tensione, troppa fa male».
E qui c’è la riflessione: «Proprio per quello che hanno dimostrato i miei ragazzi negli ultimi due mesi sono sereno, siamo una squadra esperta e temprata che è a un passo dal compiere un’impresa incredibile. So che è facile dirlo e tutt’altra cosa è farlo ma siamo pronti perché abituati ormai a questo stato d’animo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Settimana leggera di allenamenti, l’obiettivo era non farsi male. D’altronde, arrivati a questo punto, si tratta solo di fare analisi tattica perché fisicamente non si aggiunge più nulla. «E’ solo una questione di testa e di nervi, la gara contro l’Olbia in fondo è stata d’insegnamento da un lato e dall’altro ha dato un bel segnale. Partire con troppa tensione può creare problemi come nei primi 50’ di gioco, dopodiché sono usciti cuore e testa dei ragazzi che hanno ribaltato una situazione che avrebbe steso un toro. Anche qui siamo abituati: Cuneo, Lucchese e Olbia, abbiamo fatto tre rimonte ed è un segnale positivo. La squadra c’è».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza-Grosseto 0-2: al Garilli decidono i gol di Moscati e Gallicani

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Vigolzone ok

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • Prato-Fiorenzuola: 1-0, decide una rete di Ortolini in avvio di gara

  • Serie C - Risultati e classifica della 1a giornata nei Gironi A, B e C

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento