menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arnaldo Franzini-96

Arnaldo Franzini-96

Piacenza - Franzini: «Nessun favorito». Francani sfuma

Il Piacenza è arrivato al rush finale della stagione e può davvero mettere la ciliegina sulla torta dopo un’annata in cui i ragazzi di Franzini non solo hanno riportato i colori biancorossi in Lega Pro dopo 4 anni, ma lo hanno fatto a suon di...

Il Piacenza è arrivato al rush finale della stagione e può davvero mettere la ciliegina sulla torta dopo un’annata in cui i ragazzi di Franzini non solo hanno riportato i colori biancorossi in Lega Pro dopo 4 anni, ma lo hanno fatto a suon di record scolpiti negli almanacchi: 96 punti e 30 vittorie. Le fatiche però non sono ancora finite, venerdì sera a Pontedera (ore 20.30) gli emiliani si giocano la semifinale Scudetto contro il Gubbio, formazione capace di estromettere dalla competizione prima il Parma e poi la Sambenedettese, tanto per dire che in Toscana sarà battaglia vera e difficile per conquistarsi un posto alla finalissima di Viareggio (domenica 5 ore 18 allo stadio Bresciani). Silva ha recuperato dal problema muscolare ma non sarà in campo, la coppia Ruffini-Sentinelli infatti dà ampie garanzie senza dover forzare il rientro del difensore bobbiese, sicuramente out - sempre per problemi muscolari - invece Contini e Minincleri. Porcino è rientrato a pieno regime e si gioca una maglia da titolare a centrocampo con Cazzamalli.
A margine della conferenza stampa il direttore generale Marco Scianò ci ha confermato che ormai è sfumato l'arrivo di Riccardo Francani come direttore sportivo e che la società sceglierà senza fretta il prossimo candidato al ruolo di DS.

FRANZINI - «Il Gubbio è una formazione molto forte, basta guardare il percorso in campionato con un girone di ritorno da record, senza contare che nella poule di qualificazione hanno battuto il Parma e la Sambenedettese. Chiaramente mi aspetto una partita difficile, contro un Gubbio roccioso fisicamente, molto veloce e dinamico in attacco. Noi però stiamo bene - prosegue - la squadra mi è piaciuta per brillantezza e mentalità a Bellinzago, abbiamo dimostrato di essere in salute. Piacenza favorito? Non credo, partiamo tutti e quatto alla pari, in queste competizioni le differenze tra le varie formazioni sono poche». Novità assoluta per il Piacenza, almeno in questa stagione, è il terreno in erba sintetica dello stadio di Pontedera. Se persisterà il pareggio al 90’ si procederà direttamente con i calci di rigore senza disputare i tempi supplementari.
La vincente affronterà in finale la finalista che uscirà dalla sfida tra Sporting Bellinzago e Viterbese in programma sempre venerdì alle 16.30 a Firenze.


Probabile formazione Piacenza - Boccanera (’96); Colombini (’97), Sentinelli, Ruffini, Di Cecco (’96); Porcino, Taugourdeau, Saber (’95); Matteassi, Marzeglia, Franchi. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Contini, Minincleri. Ballottaggio: Porcino-Cazzamalli 60%-40%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento