Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Le nostre sono sempre vittorie sudate». Gatti: «Fiducia massima nel tecnico». Pagelle

Il tecnico: «Da noi ci si aspetta sempre la vittoria con il bel gioco e quando non arriva ci sono ripercussioni». Gatti: «Infondate le voci messe in giro, il mister ha la nostra fiducia». Matteassi: «Squadra compatta». Silva: «Molti erano pronti a farci il funerale»

Arnaldo Franzini (foto Trongone)

«Questa vittoria per noi era molto importante, ora dobbiamo cercare di dare continuità ai nostri risultati», la pensa come Franzini anche il ds Luca Matteassi, «purtroppo è una stagione particolare, nella quale non riusciamo a vincere due partite di fila. Stiamo lavorando per darci continuità e ho fiducia nei ragazzi. Oggi abbiamo fatto una grande prestazione, ho perso il conto dei calci d’angolo battuti. Abbiamo regalato un contropiede, per il resto non si è concesso nulla. Il mister? Lui è sempre stato tranquillo, nessuno gioca contro l’allenatore per cui non vedo problemi: la partita di oggi lo ha dimostrato».

E c’è soddisfazione anche tra i giocatori: «Sono contento di questa vittoria», ha detto il capitano Jacopo Silva, «in settimana si sono dette tante cose e molti erano pronti a farci il funerale. Questi tre punti invece sono un segnale forte di coesione del gruppo. La riunione tra noi giocatori? Lunedì abbiamo parlato con il mister, mercoledì abbiamo voluto incontrarci tra di noi. L’intento era guardarci negli occhi e capire come fare per migliorare, ma non era niente di particolare: sono cose che si fanno tante volte». Il capitano poi si è voluto complimentare con Castellana: «Voglio fargli personalmente i miei complimenti, questa era la prima partita che giocava quest’anno ed è stato impeccabile. Se lo merita, perché si allena sempre a mille all’ora e non è facile».

Musi lunghi, invece, in casa toscana. La squadra rossonera è in caduta libera: «E’ stata una partita a scacchi e quando è così la risolve la squadra che ha maggiore qualità», commenta così la sconfitta il mister rossonero Giovanni Lopez, «La differenza è stata che il Piacenza è riuscito a trovare il gol e noi no. Nel finale più che mettere quattro attaccanti non si poteva fare. Non cerco scuse, però noi abbiamo giocatori appena presi che nelle altre squadre non giocavano mai. Addirittura non facevano le partitelle. La situazione è questa, siamo in difficoltà, e per uscirne fuori bisogna stringerci tutti e remare dalla stessa parte».

Pagelle

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

  • Piacenza, così si fa davvero dura: altro pomeriggio bruttissimo. La Giana Erminio vince 2-0

Torna su
SportPiacenza è in caricamento