menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arnaldo Franzini-72

Arnaldo Franzini-72

Piacenza - Franzini: «Le assenze non ci spaventano»

Sono le assenze a tenere banco in casa Piacenza alla vigilia della partita interna di domenica (ore 14.30) al Garilli contro la Grumellese. Agli stop di Ruffini (squalificato) e Porcino (operato al menisco torna in gruppo da martedì prossimo) si è...

Sono le assenze a tenere banco in casa Piacenza alla vigilia della partita interna di domenica (ore 14.30) al Garilli contro la Grumellese. Agli stop di Ruffini (squalificato) e Porcino (operato al menisco torna in gruppo da martedì prossimo) si è aggiunto quello di Stefano Franchi, che ne avrà per almeno un mese a causa di uno stiramento al collaterale del ginocchio. In teoria la forza della rosa biancorossa non dovrebbe essere spaventata dalle assenze di tre titolari, e infatti non lo è, tuttavia la situazione allarmante dei diffidati - Matteassi, Silva e Di Cecco - costringe Franzini a sperare di non arrivare alla trasferta di Monza del 31 gennaio con la squadra decimata senza contare che venerdì Marzeglia era influenzato e Contini dovrebbe dare forfait sulla sinistra per un problema. Prima però c’è la Grumellese e il tecnico di Vernasca rimane fedele alla sua filosofia, cioè pochissimo turnover e la migliore formazione possibile sempre in campo, perché il campionato si vince costruendo l’impresa mattone dopo mattone.

FRANZINI - «Purtroppo questa serie di infortunati ci sta complicando i piani in vista di febbraio - spiega il tecnico Arnaldo Franzini - quando giocheremo cinque partite in meno di un mese, ma la rosa è solida e di qualità quindi non ci fasciamo la testa più di tanto. Stefano Franchi ne avrà per trenta giorni, anche il ginocchio di Saber continua a dargli problemi ma alcuni giocatori non riusciamo a farli riposare». Defezioni a parte, Franzini è decisamente ottimista sul medio periodo. «Avevo già detto che questi due mesi sono decisivi, ma è sempre meglio non guardare troppo in là preferisco l’immediato che si chiama Grumellese, una squadra fisica e di corsa, pericolosa anche senza il cannoniere Gullit. Avevano iniziato male e ora sono a metà classifica, vuol dire che da novembre in poi hanno trovato una propria fisionomia di gioco e perciò mi aspetto la solita partita difficile da aprire. Noi? Stiamo bene, sul piano fisico non ho ancora incontrato una squadra capace di metterci sotto. A Carate Brianza abbiamo vinto giocando in dieci più di un’ora, a Crema il Pergo ha fatto un solo tiro in porta».

MERCATO - Difficile ma non impossibile, sembra infatti che ci sia stato un ritorno di fiamma tra il Piacenza e l’esterno offensivo Enrico Bignotti, messo sul mercato dal Pro Piacenza e quindi sul piede di partenza. Franchi non tornerà a disposizione prima della fine di febbraio e il Piacenza starebbe pensando di rinforzare la rosa con un giocatore che Franzini conosce molto bene. C’è tempo una settimana, fino al 2 febbraio, per concludere l’operazione.

Probabile formazione Piacenza - Boccanera (’96); Di Cecco (’96), Silva, Sentinelli, Battistotti (’97); Cazzamalli, Taugourdeau, Saber (’95); Matteassi, Marzeglia, Minincleri. Squalificati: Ruffini. Indisponibili: Stefano Franchi, Porcino, Contini. Ballottaggi: Minincleri-Galuppini 70%-30%, Marzeglia-Gherardi 70%-30%.
Leggi qui il programma della 23esima giornata di Serie D Girone B e la classifica aggiornata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento