menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piacenza - Franzini: «Il rigore si poteva evitare». Pagelle - 2

Piacenza - Franzini: «Il rigore si poteva evitare». Pagelle - 2

Piacenza - Franzini: «Il rigore si poteva evitare». Pagelle

Arriva un punto nella prima giornata di campionato per il Piacenza di Franzini. Il tecnico vede il bicchiere mezzo pieno, ma è dispiaciuto per una vittoria sfumata proprio sul più bello: «C’era curiosità e anche un po’...




Arriva un punto nella prima giornata di campionato per il Piacenza di Franzini. Il tecnico vede il bicchiere mezzo pieno, ma è dispiaciuto per una vittoria sfumata proprio sul più bello: «C’era curiosità e anche un po’ di tensione per questo esordio nei professionisti. - ha dichiarato a caldo mister Arnaldo Franzini dopo il pareggio di Lucca - La squadra ha giocato una buona partita, rischiando pochissimo e creando numerose potenziali occasioni per fare male. Già al 1’ minuto potevamo segnare e poi abbiamo rischiato il minimo indispensabile. Il nostro portiere non ha corso grossi rischi, nonostante la Lucchese premesse, in certi momenti, per cercare di vincere la partita. Il rammarico è per il gol preso alla fine che con un po’ più di attenzione si poteva evitare. Il rigore? Mi sembrava che ci fosse».

L'EPISODIO - Protagonista suo malgrado sull’episodio del rigore è stato Antonio Pergreffi, che commentando l’accaduto ha detto: «L’arbitro ha visto così, però c’è stato un tocco di mano prima del fallo sul quale ha fischiato rigore. Dispiace perché potevamo conquistare i tre punti, però siamo molto soddisfatti per la prestazione della squadra sul piano dell’attenzione e del carattere».

L’APPELLO - «Faccio i complimenti alla squadra e al mister per la partita - attacca il presidente biancorosso, Marco Gatti, in conferenza stampa - e ringrazio i meravigliosi tifosi che ci hanno seguito a Lucca, oltre a quelli che già hanno fatto l’abbonamento. Però volevo fare un appello a quelli che non si sono ancora abbonati: noi abbiamo dimostrato di esserci, ora aspetto loro la prossima settimana e vorrei vederne tanti. Non è possibile fare così pochi abbonati, anche per rispetto verso una squadra e una piazza che sta dimostrando di essere da Lega Pro. Per cui spero e mi auguro che il pubblico ci supporti». La prossima settimana, infatti, sarà l’ultima disponibile per fare l’abbonamento alle partite casalinghe del Piacenza. Finora le tessere staccate sono intorno alle 600 unità.

LUCCHESE - Sulla sponda Lucchese, parla il presidente Andrea Bacci: «Perdere 1-0 sarebbe stata un’ingiustizia. Credo che il pareggio rispecchi di più l’andamento della partita, anche se ritengo che tra le due squadre se una doveva perdere, quella era il Piacenza. Questa era la prima partita di campionato, è un calcio di assestamento, per cui il pareggio non ci disturba più di tanto».
Dal nostro inviato a Lucca
Marcello Astorri


Le pagelle di Marcello Astorri

Miori 6: poco impegnato dagli attaccanti della Lucchese, perciò si limita all'ordinaria amministrazione.

Sciacca 6: parte contratto, sbaglia alcuni semplici appoggi con la palla in mezzo ai piedi. Tuttavia, è tosto e attento sull’avversario di turno.

Pergreffi 5,5: prestazione positiva fino all’episodio del calcio di rigore, che purtroppo vede una sua chiara responsabilità.

Taugourdeau 7: segna un gol fatto di tempismo e freddezza, mette ordine e dirige le operazioni in mediana: conferma di essere tra i più in forma.

Silva 7: tra i migliori in campo, tiene stretta la linea difensiva e compie un intervento prodigioso che salva capra e cavoli nella ripresa.

Matteassi 5,5: prestazione sottotono per il capitano biancorosso che s’impegna su ogni pallone, ma risulta essere ancora troppo imballato per far vedere le sue giocate migliori. Impreciso. Dal 27’ st Cazzamalli 6: entra in campo e fa il suo, la squadra ne giova e guadagna metri fino alla rete del vantaggio.

Razzitti 6,5: sbaglia due gol piuttosto ghiotti, ma si prende falli e fa salire la squadra. Il merito per il gol di Taugourdeau, inoltre, per metà è da riconoscere a lui.

Saber 6: cresce alla distanza, nella ripresa sale di tono tornando a essere tosto e aggressivo. Potrebbe lasciare un segno profondo sulla partita quando si crea i presupposti per segnare la rete del raddoppio, ma si fa prendere dall’emozione davanti a Di Masi. Dal 46’ st Di Cecco s.v.

Agostinone 6: inizio a rilento, molto prudente e funestato da qualche passaggio maldestro. Nella ripresa molla la briglia e dà il La a qualche iniziativa interessante, lasciando intravedere buone qualità.

Barba 6,5: bella prova del centrocampista piacentino, finalmente intraprendente e autore di più di un’iniziativa interessante. Lotta in mediana e conquista qualche buon pallone.

Franchi 6,5: nei primi minuti è il più attivo. Punta spesso l’uomo e mette in mezzo qualche palla interessante. Nella ripresa si lancia negli spazi e va vicino alla rete con un pallonetto. Dal 38’ st Titone s.v.


All. Franzini 6,5: dopo un precampionato appannato, il tecnico di Vernasca si presenta a Lucca con una squadra compatta, brillante, che va a un millimetro da una vittoria che sarebbe stata meritata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento