menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Franzini: «Il cambio vero deve avvenire nella testa della squadra. Serve mentalità da battaglia»

Il tecnico: «Ad Olbia ci aspetta una partita molto difficile ma a noi servono punti. I ragazzi hanno sempre lavorato in modo esemplare». Possibile una formazione più abbottonata con il ballottaggio tra Zecca e Romero per un posto in attacco

Partirà sabato pomeriggio, con destinazione Olbia, un Piacenza ancora convalescente dopo le sconfitte subite contro Monza e Cuneo nei primi due turni di campionati. La missione è quella di tornare con un risultato positivo dalla trasferta in Sardegna, contro una formazione che gode di ottima salute e viaggia a punteggio pieno.

Non si preannunciano grosse rivoluzioni tra gli emiliani, tuttavia Arnaldo Franzini qualcosa cambierà nello scacchiere, a partire da un modulo più abbottonato e con alcuni nuovi interpreti. Difficile fare una previsione ma in difesa dovrebbe partire Bertoncini al posto di Bini (il ballottaggio è 50%-50%) mentre il dubbio più grande riguarda l’attacco: due punte con uno tra Zecca e Ferri a supporto di Romero oppure un solo attaccante (Zecca?) con Scaccabarozzi a supporto? Più probabile la seconda soluzione.
La squadra parte nel pomeriggio per Olbia, al mattino ultima seduta di rifinitura mentre Franzini parla chiaro. «Siamo in una condizione difficile - spiega il mister - perché è vero che serve tempo ma intanto le altre corrono e noi siamo ancora fermi a quota zero punti. Dobbiamo andare in campo con la mentalità da battaglia perché ad oggi il risultato è fondamentale e a noi servono punti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento