Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Con l'Alessandria ce la giocheremo»

La sfida contro l’Alessandria è prima di tutto una partita per cui il Piacenza Calcio e tutti i suoi dirigenti hanno lavorato duramente negli ultimi 4 anni. Domenica al Garilli (ore 18.30) si tornerà finalmente a respirare l’atmosfera delle grandi...

Arnaldo Franzini-104
La sfida contro l’Alessandria è prima di tutto una partita per cui il Piacenza Calcio e tutti i suoi dirigenti hanno lavorato duramente negli ultimi 4 anni. Domenica al Garilli (ore 18.30) si tornerà finalmente a respirare l’atmosfera delle grandi occasioni: arriva la corazzata piemontese - 12 punti nelle prime 4 gare - che dispone di un attacco fuori categoria e seguita da quasi un migliaio di tifosi (erano 700 nel match precedente col Pro Piacenza). Il Piacenza si presenta tirato a lucido, ci si aspetta un pubblico numeroso (qui le info sui biglietti), mentre dal campo la truppa di Franzini sta benone: contro Renate e Viterbese gli emiliani hanno raccolto meno di quanto avrebbero meritato ma, nonostante ciò, il Piacenza risulta ancora imbattuto in questo inizio di stagione e contro l’Alessandria promette di giocarsi le proprie carte. Intanto il club rende noto che ad oggi sono stati sottoscritti 1.040 abbonamenti. Nel contempo la società biancorossa comunica che la campagna abbonamenti verrà riaperta lunedì 19 e proseguirà fino a venerdì 30 settembre (gli orari della segreteria, esclusi sabato e domenica, saranno 9-12 e 15-19).
«Mi aspetto la partita classica di quando arriva una corazzata di questo genere - spiega Arnaldo Franzini alla vigilia del match - l’Alessandria è stata costruita per arrivare prima in classifica, hanno una rosa profondissima che gli permette addirittura di aumentare la propria forza con i cambi dalla panchina, hanno velocità, tecnica e gioco; insomma hanno tutto. Però - precisa il mister - noi siamo pronti per una sfida del genere, ce la giocheremo a viso aperto: se ci mettiamo solo sulla difensiva lasciando a loro il gioco prima o poi il gol rischi di subirlo, discorso diverso è se loro, con la forza che hanno, ti impongono di rimanere nella tua trequarti». Vietato dunque abbassare le armi ancora prima di cominciare la battaglia. «Dal punto di visto dell’approccio alle partite direi che i miei ragazzi hanno dimostrato grande valore in queste prime giornate, siamo pronti e possiamo metterli in difficoltà, chiaro che per fare ciò la base di partenza è la perfezione nella fase difensiva. L’umore nello spogliatoio è positivo, c’è un filo di rammarico perché a mio parere tra Renate e Viterbese avremmo meritato almeno 4 punti e non due pareggi ma ripeto: siamo una squadra fatta e finita, e contro l’Alessandria vogliamo dimostrarlo».
Franzini questa volta non si sbilancia assolutamente sulla probabile formazione («hanno già fin troppa forza, non diamogli anche questo vantaggio» commenta ridendo), in realtà l’unico vero dubbio è l’utilizzo di Di Cecco o Sciacca sulla destra: il primo garantisce maggior spinta in fase offensiva, il secondo ha doti più difensive e può tornare utile contro il 4-2-4 dei piemontesi. Venerdì si è allenato con la squadra Castellana che torna così tra i disponibili.

Probabile formazione Piacenza - Miori; Di Cecco, Silva, Pergreffi, Agostinone; Barba, Taugourdeau, Saber; Titone, Razzitti, Franchi. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno. Ballottaggio: Di Cecco-Sciacca 50%-50%.
Leggi qui il programma della 5a giornata di Lega Pro A e la classifica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • La Gas Sales Bluenergy rischia il crollo, va sotto 2-0 poi recupera e batte Padova al tie break

Torna su
SportPiacenza è in caricamento