Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Capaci di soffrire». Le pagelle

In una giornata grigia, con tante assenze, il Piacenza di Franzini doveva resistere. Ci è riuscito vincendo con un gol di Galuppini e riportando il vantaggio sul Lecco, fermato in casa dal Fiorenzuola, a un +15 granitico...

Anthony Taugourdeau-3


In una giornata grigia, con tante assenze, il Piacenza di Franzini doveva resistere. Ci è riuscito vincendo con un gol di Galuppini e riportando il vantaggio sul Lecco, fermato in casa dal Fiorenzuola, a un +15 granitico con ancora 11 partite da giocare: «E’ già un po’ di settimane che il discorso delle assenze ci sta colpendo - attacca mister Franzini in conferenza stampa - e come se non bastasse agli infortuni andremo ad aggiungere tre squalificati (Contini, Taugourdeau e Saber, ndc) ma questo gruppo mi ha dimostrato di saper sempre tirare fuori il meglio dal momento che sta vivendo. Il nostro meglio, in questo periodo, è saper essere una squadra di carattere con una grande capacità di soffrire. Nel primo tempo è stata una gran cosa non subire gol, andando al riposo sullo 0-0. Nella ripresa, facendo un po’ meglio, siamo riusciti a portare a casa la partita». Ha lasciato qualche perplessità l’espulsione di Contini: «Non ci stava, il giocatore è andato nettamente sulla palla».
Ci ha preso gusto Galuppini, anche oggi autore del gol-vittoria: «Sono molto contento - ha detto il l’esterno biancorosso - perché non stavamo facendo bene, io compreso, ma il gol che ho segnato ci ha dato tranquillità permettendo di riportarci a +15». Si toglie poi qualche sassolino dalla scarpa: «Leggo sempre sui giornali che a questa squadra mancano 4 titolari, 5 titolari. Francamente non capisco chi decide che un giocatore è titolare o non lo è. Io ho fatto la Lega Pro, Minincleri ha vinto due campionati, Cazzamalli, che all’inizio non giocava, ne ha vinti tanti anche lui. Parlerei più che altro di membri del gruppo, non di titolari e riserve».
Bella prestazione anche per Taugourdeau, trascinatore contro la Varesina: «Da tre o quattro partite sto dando un buon contributo alla squadra - attacca il regista francese - prima ho avuto un infortunio al ginocchio che mi ha tenuto fermo un mese e ci ho messo un po’ a tornare ai miei livelli, adesso ho finalmente trovato la continuità anche se per giocare alla domenica devo sempre prendere degli antinfiammatori». Una punizione, che ha scheggiato l’incrocio dei pale, che forse meritava maggiore fortuna: «Ho preso la traversa, spero che vada meglio con le prossime».
Mister Spilli, per la Varesina, è molto soddisfatto della prestazione dei suoi: «Ci tenevamo a venircela a giocare, senza fare barricate. Il doppio cambio in apertura ci ha ostacolato perché poi non abbiamo potuto apportare cambi in corsa. L’approccio della gara mi è piaciuto, abbiamo giocato bene. L’unica cosa che non mi va giù è aver preso gol sul rinvio del portiere».
Marcello Astorri

LE PAGELLE DI MARCELLO ASTORRI

Boccanera 6: gioca con il timore di sbagliare e lo si vede dall’indecisione con la quale addomestica un innocuo traversone di Di Cara che si stampa sulla traversa. Prende sicurezza strada facendo.
Contini 6,5: viene espulso probabilmente in modo troppo severo. La decisione arbitrale comunque non incide sul giudizio alla sua prestazione, che è parsa intensa e propositiva.
Testoni 6: prima parte terzino, poi Franzini lo alza per arretrare Silva in difesa. S’impegna ma dà tutta l’impressione di essere spaesato, anche se ha buon margine di miglioramento. Dal 19’ s.t. Di Cecco 6: parte dalla panchina per un acciacco fisico, quando entra dà un buon contributo in fase di spinta.
Sentinelli 6,5: roccioso sui palloni alti e preciso quando deve impostare l’azione dalle retrovie. Alla fine, toccato duro, stringe i denti e ritorna in campo per gli ultimi minuti.
Taugourdeau 7: sempre insidioso sulle palle inattive che calcia con grande qualità. Detta i tempi a tutta la squadra come solo un ottimo regista sa fare.
Ruffini 6: sciupa un’occasione da rete nel primo tempo, ma il suo mestiere è quello del difensore e interpreta la parte con buoni risultati.
Galuppini 6,5: ha il grande merito di sbloccare la gara con un pallonetto delizioso che vale la quarta marcatura stagionale. Dal 27’ s.t. Mira 6: entra con lo spirito giusto.
Saber 7: accalappiatore di palloni inesauribile ma anche propositivo negli inserimenti. E’ un pericolo costante per la Varesina.
Marzeglia 6,5: zero palle appetibili per lui nel primo tempo, nella ripresa firma l’assist per il vantaggio biancorosso con una spizzata delle sue. Tiene su bene la palla. Dal 38’ s.t. Gherardi s.v.
Silva 6: parte centrocampista ma non riesce a incidere, così Franzini lo riporta a difensore centrale, posizione a lui più congeniale, e gioca una discreta partita.
Minincleri 6: si rende pericoloso in chiusura di primo tempo dopo 45 minuti opachi. Qualche buon guizzo nella ripresa dove lascia intravedere le sue buone qualità.

All. Franzini 7: a causa delle tante assenze fatica a trovare un assetto equilibrato. Ne risulta un primo tempo poco convincente, ma riesce a fare qualche ritocco in corsa che porta a una ripresa di buon livello dei suoi ragazzi.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento