Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Bene le due vittorie». Pagelle

«L'importante alla fine era vincere questo doppio turno in casa per rimanere agganciati alla vetta e la missione l'abbiamo centrata in pieno». E' un Arnaldo Franzini sereno e soddisfatto quello che si presenta dopo la vittoria con...

Arnaldo Franzini-54


«L'importante alla fine era vincere questo doppio turno in casa per rimanere agganciati alla vetta e la missione l'abbiamo centrata in pieno». E' un Arnaldo Franzini sereno e soddisfatto quello che si presenta dopo la vittoria con la Pergolettese.
«Non potevamo sperare di creare un numero di azioni pari a quelle delle prime due partite, la Pergolettese oggettivamente è un avversario importante, perciò sono contento perché alla fine siamo anche riusciti a controllare bene l'incontro senza spendere troppe energie. Onestamente devo dire - prosegue il tecnico - che la fase difensiva la stiamo facendo benissimo, in tre uscite abbiamo subito pochissimo (un solo gol, ndr) e forse è vero, dobbiamo migliorare nella costruzione e lì davanti. Consideriamo inoltre che stasera Marzeglia, Ruffini e Sanashvili erano all'esordio».
Come ha visto Marzeglia? «Diciamo che lui è stato preso per segnare e l'ha fatto, quindi è già all'80 per cento di ciò che gli chiedo. Più in generale non possiamo pretendere troppo perché la condizione la deve ancora trovare».



GATTI - «E' presto per esprimere dei giudizi - spiega il presidente onorario Stefano Gatti - però spendo volentieri una parola di elogio per i nostri giovani che si stanno comportando molto bene in queste prime tre giornate di campionato. Contro la Pergolettese è stata una bella vittoria considerato che avevamo due infortunati come Di Cecco e Stefano Franchi, mentre Minincleri è a mezzo servizio, è stato fermo una settimana per la botta al costato. Le avversarie? Sono quelle indicate da tutti, Seregno, Monza e Lecco, il Pontisola parte sempre bene ma non credo possa arrivare fino in fondo».



TACCHINARDI - «Ribadisco quanto detto durante l'amichevole estiva qui al Garilli - dice l'ex Juventus e attuale tecnico dei lombardi - cioè che il Piacenza è la squadra più forte del campionato, è costruita per vincere e arriverà fino in fondo; dunque non era facile giocare contro di loro. Però sono felice perché questa sera finalmente ho trovato la mia squadra, nel primo tempo siamo stati ordinati mentre nella ripresa i ragazzi sono cresciuti e ci è mancato solo il gol. E' così dall'inizio, creiamo ma segniamo poco, inoltre abbiamo subito il raddoppio nel nostro momento migliore».
Giacomo Spotti

Le pagelle di Giacomo Spotti

Boccanera 6.5: spettatore nei primi 45' di gioco, nella ripresa si fa trovare pronto quando la Pergolettese spinge sull'acceleratore e arriva dalle sue parti. Bella la parata sul tiro di Brunetti.

Battistotti 6.5: svolge il compito tattico alla perfezione, è vero che spinge poco ma in fase difensiva non soffre quasi mai.

Sanashvili 6.5: vale il discorso fatto per Battistotti, cioè che potrebbe fare meglio quando c'è da proporre l'azione ma nel contesto generale disputa una partita più che sufficiente senza andare in difficoltà.

Silva 6.5: pretoriano dell'area centrale. Chiude, spazza, imposta e regge l'urto quando cresce la Pergolettese. Gli attaccanti avversari vedono la palla poco o nulla con lui.

Taugourdeau 5.5: c'è un problema, corre più di quanto imposti e alla lunga il gioco ne risente. Smarca Marzeglia con un lancio soffice e dolce nella ripresa ma per il resto fatica ancora ad entrare nei meccanismi della squadra. La crescita del gioco passa inevitabilmente dai suoi piedi.

Ruffini 6.5: esce con classe da tutte le situazioni, difensore in smoking.

Matteassi 5.5: si sbatte molto per coprire e davanti non gli riesce mai di accendere la luce con le sue invenzioni. Stranamente impreciso negli appoggi si dedica alla causa nel momento di difficoltà. Esce stremato. Dal 39' st Galuppini sv

Saber 7: partitona quella del giovane centrocampista. Nel primo tempo serve a Marzeglia un assist da insaccare con gli occhi bendati, dopodiché fornisce una prestazione con quantità e qualità. Nella ripresa il palo gli nega un gol che sarebbe stato più che meritato.

Marzeglia 6.5: macchinoso quando si mette in moto, ma alla prima palla buona la sbatte dentro ed apre la partita. Bene il gol, da rivedere il resto. Nel secondo tempo Taugourdeau gli recapita un regalo che è solo da scartare e lo spreca malamente tardando il tiro. Dal 12' st Luca Franchi 5.5: entra con una voglia matta di segnare e si vede, peccato per la terza ammonizione in altrettanto partite che gli vale mezzo voto in meno.

Minincleri 5: il dolore causato dall'infrazione al costato lo salva dall'insufficienza grave. Partita avulsa, fuori dal gioco senza mai uno spunto degno di nota. Dal 20' st Cazzamalli 7: entra nel momento di difficoltà per fare la guerra, usa la sciabola prima e il fioretto di testa poi spegnendo gli ardori della Pergolettese.

Porcino 7: mille polmoni e uomo ovunque del centrocampo biancorosso. Su di lui nel primo tempo c'è un chiaro rigore che l'arbitro non gli assegna. Prezioso e imprescindibile.

Franzini 7: presenta una squadra ordinata che non ha l'ansia da prestazione. Usa tutta la panchina per fare le giuste rotazioni e pesca il cambio giusto con Cazzamalli che chiude di fatto la partita. Sei punti dovevano essere e sei punti sono stati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento