menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Franzini: «Applaudo questi ragazzi». Le pagelle dei biancorossi

Il tecnico: «Purtroppo siamo mancati in attacco, poi la rete di Nocciolini ci ha fatto saltare i piani». Matteassi: «Dispiace chiudere così, ma sono orgoglioso di queste due stagioni. Pagelle: Silva e Pergreffi sono monumentali

In piani saltano sulla rete di Nocciolini e naufragano definitivamente sull’espulsione di Sciacca. Sintetizziamo così la sconfitta del Piacenza al Tardini. Fino al gol del Parma infatti la gara è stata equilibrata, con la squadra di Franzini pronta all’assalto nella ripresa ma Nocciolini rompe la strategia e spedisce di fatto i biancorossi in ferie. Esce comunque a testa alta il Piacenza seguito da 650 tifosi in un caldo mercoledì di fine maggio; ora bisognerà subito pensare al mercato perché se Parma dice che i biancorossi sono a un gradino dal poter alzare l’asticella, è anche corretto dire che bisogna farlo il passo se nella prossima stagione si vogliono avere più ambizioni.
Franzini se l’è giocata alla pari contro D’Aversa, forse il rammarico è per la gara di andata che avrebbe potuto scrivere un ritorno diverso e l’unico appunto è lì davanti dove non si è praticamente mai tirato in porta.

FRANZINI - «Purtroppo abbiamo fatto tutto bene - spiega Franzini nel post partita - siamo mancati nella fase offensiva, anche per merito del Parma che ci ha concesso poco, ma l’analisi è questa. Non siamo stati bravi negli ultimi 20 metri, voglio comunque elogiare questi ragazzi perché hanno fatto qualcosa di straordinario. Siamo arrivati qui stremati, senza due giocatori come Di Cecco e Abbate, con Saber che ha dovuto lasciare il campo dopo 45’. Coperta corta? Sono d’accordo, purtroppo il limite è stato questo ma usciamo comunque a testa alta». La scelta di Franchi? «Si è proposto bene nella gara di andata e senza Abbate avevo in mente di prova ad aggredirli con il 4-3-3».

MATTEASSI - «Peccato chiudere con una sconfitta - è il commento di Matteassi - rimango comunque orgoglioso di chiudere nel Piacenza con due stagioni del genere, quella dei record in Serie D e questa che ci ha portato fino agli ottavi di finale al cospetto di uno squadrone come il Parma». C’è qualche rammarico per la gara di andata? «Vincere poteva riscrivere la partita di questa sera, tuttavia la nostra intenzione è sempre stata quella di arrivare a 30’ dalla fine senza subire e poi giocarci tutto nel finale. Purtroppo ci siamo andati vicini ma non è stato abbastanza».

Le pagelle

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento