menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Franzini: «Alcuni concetti sono ancora da assimilare ma i segnali del gioco sono importanti»

Il tecnico: «L'Arzignano? Sono partite ricche di insidie». Il preparatore atletico Paolo Giordani: «L’obiettivo è tenere un buon livello fino alla fine del girone di andata, dopodiché occorre accelerare in quello di ritorno perché è il momento clou del campionato».

Eclipse cross-2Preoccupazioni poche ma è vietatissimo abbassare la guardia. Domenica il Piacenza riprenderà il cammino in Serie C, l’obiettivo è mettere le mani su quanto sfuggito per un soffio lo scorso anno; primo ostacolo il neopromosso Arzignano tra sette giorni a Vicenza. «Sono partite zeppe di trappole - dice Franzini al termine dell’amichevole vinta di misura contro la Pro Vercelli - le neopromosse sono sempre pericolose perché partono a razzo per incamerare punti velocemente».
Squadra più indietro del previsto aveva detto il tecnico alcuni giorni fa, ora scende nel dettaglio. «La costante è sempre il secondo tempo in calando anche se, in realtà, ne ho cambiati 5 questa volta dunque questa valutazione non regge poi molto oggi. Diciamo che stiamo attraversando un processo che ha portato a notevoli cambiamenti, nei giocatori, nel modulo e nell’impostazione di gioco. Ci sono concetti nuovi da assimilare e quindi ci vuole tempo».

L’obiettivo è quello di mantenere il livello dei primi tempi visti ultimamente, compreso Trapani dove il Piacenza ha giocato un bel calcio per 50-60 minuti. «E’ esattamente ciò a cui dobbiamo puntare, purtroppo tendiamo a perdere le distanze tra i reparti superata l’ora di gioco quindi qualche probleme c’è, tuttavia come ho detto prima è normale che sia così, ora conta dare dei segnali di gioco e questi si vedono chiaramente». Difesa che appare a volte in difficoltà se attaccata in ripartenza, ma anche questo è il prezzo per una certa impostazione. «Se decidi di gestire la palla tu - prosegue Franzini - è chiaro che qualche volta vai in difficoltà perché ti esponi a delle ripartenze ma rimane un fattore che non mi preoccupa».
Chiusura sul calciomercato, la dirigenza cerca il difensore centrale Luca Milesi - capitano della Pro Vercelli - ma non è da escludere l’arrivo di un altro attaccante per completare numericamente la rosa. «Effettivamente non siamo in tantissimi - chiude Franz - e la società si farà trovare pronta nel caso serva ancora un giocatore, come sempre del resto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento