Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Ad Arezzo gara difficile ma possiamo fare risultato contro chiunque»

Sfida clou sabato sera in Toscana con i biancorossi che vogliono cementare la seconda posizione e tenere nel mirino l'Entella. Troiani e Mulas sono out, Silva non è massimo, si va verso la riconferma del 4-3-1-2 con Nicco trequartista e Sestu in appoggio a Ferrari

Motori al massimo del regime per il Piacenza che nelle prossime sette partite di campionato (più il recupero dello scontro diretto contro l’Entella il 23 aprile al Garilli) si giocherà tutto il futuro di una stagione fin qui eccellente nei numeri, nell’entusiasmo e negli obiettivi. E’ chiaro che la classifica ingolfata, soprattutto al vertice, suggerisce cautela ma a partire dal turno di sabato i punti in palio valgono doppio e in particolare nella 32a giornata perché si affrontano cinque delle prime sei: Arezzo-Piacenza, Entella-Siena e Pisa-Carrarese mentre la Pro Vercelli ha un turno non scontato in casa della Juventus U23. Insomma, può succedere di tutto.
Il Piacenza va ad Arezzo sabato sera (ore 20.30) con il pieno di entusiasmo: la squadra di Franzini è la più in forma del momento (5 vittorie in 6 gare) ed è la miglior formazione da trasferta dell’intero torneo con 27 punti fatti e 24 gol segnati. Dall’altra parte c’è un Arezzo in leggera flessione: un solo punto nelle ultime 3 gare ma in casa è l’unica squadra del campionato a non aver mai perso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Partite come queste valgono doppio - spiega Franzini alla vigilia del match - in particolare in questo momento della stagione. L’aspetto fondamentale per noi è sempre stato quello di arrivare a fine marzo ancora in corsa e ci siamo riusciti. L’importante è essere lì e sapere di poterci giocare ancora i massimi obiettivi, fermo restando - specifica il mister - che l’Entella è davanti e per questo motivo è artefice del proprio futuro». Tradotto: se l’Entella le vince tutte non ci si può fare nulla ma quello che conta è essere lì, pronti ad approfittare di un eventuale passo falso a patto di non commettere errori.
«Dobbiamo pensare solamente a fare risultati perché, banalmente, la classifica non è altro che la conseguenza di quest’ultimi. Ad Arezzo si affrontano due estremi, loro solidissimi in casa e con l’ambiente a proprio favore, noi che in trasferta stiamo facendo meglio di chiunque altro: lo dicono i numeri. Ne uscirà una bella partita, molto tattica e stimolante da giocare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza-Grosseto 0-2: al Garilli decidono i gol di Moscati e Gallicani

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Vigolzone ok

  • Prato-Fiorenzuola: 1-0, decide una rete di Ortolini in avvio di gara

  • Serie C - Risultati e classifica della 1a giornata nei Gironi A, B e C

  • Il Piacenza si sgretola subito davanti al Grosseto. Biancorossi sconfitti 0-2 nello scontro salvezza

  • Piacenza - Le pagelle: attacco non pervenuto, gli "under" steccano tutti tranne Vettorel

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento