menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carlos França, l'attaccante brasiliano del Lecco è nel mirino del Piacenza

Carlos França, l'attaccante brasiliano del Lecco è nel mirino del Piacenza

Piacenza - França e Cardinio sono più che un'idea

Il Piacenza lavora in silenzio per la prossima stagione, pronto a piazzare i fuochi d’artificio al via ufficiale del calciomercato. Dopo le riconferme ufficiali di Franzini, Taugourdeau, Cazzamalli, Matteassi, Franchi (a breve arriverà anche...

Il Piacenza lavora in silenzio per la prossima stagione, pronto a piazzare i fuochi d’artificio al via ufficiale del calciomercato. Dopo le riconferme ufficiali di Franzini, Taugourdeau, Cazzamalli, Matteassi, Franchi (a breve arriverà anche quella di Saber) la dirigenza biancorossa sta valutando quali altri giocatori della rosa attuale trattenere (si sta trattando con Ruffini e si conta di far restare almeno un’altra stagione il terzino Di Cecco). Tuttavia, l’occhio è vigile anche sul fronte degli arrivi, in particolare nel reparto attaccanti: piace una punta classe 1995, Ettore Gliozzi, che quest’anno ha collezionato 29 presenze e 9 gol con la maglia del Sudtirol-Alto Adige (Lega Pro).
Il ragazzo, di proprietà del Sassuolo che ha buoni rapporti con il Piacenza – vedasi affare Zecca dello scorso anno - , è alto 186 cm e sembra rappresentare l’identikit ideale dell’attaccante che piace a mister Franzini. Probabile, tuttavia, che i rinforzi in attacco possano essere più di uno, quindi, a un giovane di belle speranze si vorrebbe affiancare un bomber di sicuro affidamento. Quali sono i nomi? Piace moltissimo Carlos França del Lecco, già inseguito la scorsa estate e sfumato proprio sul più bello, e sempre fra i blucelesti è caldo il nome di Fabio Cardinio, un esterno offensivo che dopo tanta serie D pare maturo – a 29 anni – per giocarsi una carta tra i professionisti. Attenzione, però, non è totalmente da escludere, dopo il quasi divorzio del mese scorso, un nuovo amore tra Marzeglia e il Piacenza Calcio. In fondo il giocatore non costerebbe tanto, ha già dichiarato la sua volontà di restare ed è congeniale – i 21 gol stagionali ne sono la prova - per il gioco di Franzini; il giocatore sta aspettando una mossa di via Gorra e sta temporeggiando con Monza e Varese, che sembrano disposte a fare carte false per averlo in rosa per la prossima serie D. Pare definitivamente tramontato, invece, l’interesse per l’esterno offensivo Nicolò Pozzebon, sempre della Juventus.

Altro reparto dove si è alla ricerca di ritocchi è quello dell’esterno basso difensivo. E’ forte il pressing sui due terzini del ’95 quest’anno alla Carrarese, ma di proprietà della Juventus, Christian Tavanti e Luca Barlocco che potrebbero completare il reparto con Di Cecco (se confermato) e Castellana. Piace ancora tantissimo Alessandro Castellana, piacentino ex Pro Piacenza ora alla Reggiana che tornerebbe più che volentieri a Piacenza, per di più sotto la guida di un tecnico che è già stato capace di esaltare le sue qualità. Si studia anche una soluzione per la porta, dove il dilemma è essenzialmente uno: portiere giovane e talentuoso o veterano con esperienza? Si stanno valutando le ipotesi. Nel primo caso, rimangono validi i nomi dei quali si è parlato con il ds juventino Paratici: Del Favero e Audero, anche se il loro eventuale arrivo non esclude che la società decida comunque di tenere in biancorosso Boccanera. Mentre per la seconda ipotesi, il nome che più di tutti abbina qualità, esperienza e costi non esorbitanti è quello di Ermanno Fumagalli del Pro Piacenza; un affare, quest’ultimo, che stuzzica gli appetiti di via Gorra e potrebbe facilmente andare in porto soprattutto se il nuovo ds biancorosso fosse proprio Riccardo Francani (ma ci sono pochi dubbi), colui che ha portato il giocatore in rossonero la scorsa estate.
Marcello Astorri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento