menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza esagerato, spazza via l'Alessandria in mezzora e si porta a ridosso della vetta

I biancorossi sfoderano una prestazione perfetta (4-0), Bertoncini e Ferrari spianano la strada, Terrani e Porcari concludono la pratica. Emiliani che rispondono alle rivali e ora aspettano il risultato dei liguri lunedì sera a Novara

Missione compiuta per il Piacenza che chiude un mese di marzo pazzesco - 13 punti in 5 gare -, tiene a bada le inseguitrici - vincono Pro Vercelli e Pisa, perde il Siena e pareggia l’Arezzo - e mette pressione alla capolista Entella portandosi provvisoriamente a -1 dai liguri in campo lunedì sera a Novara. La squadra di Franzini fa tutto questo nel migliore dei modi, cioè aggredendo fin da subito l’avversario per vie centrali - azzeccata la mossa di Corradi interno e Di Molfetta esterno - e nel giro di mezzora archivia la pratica: due botte di testa di Bertoncini e Ferrari spianano la strada, la folle l’inserisce il rigore di Terrani e Porcari chiude i conti.

Più in generale il Piacenza dà l’impressione di essere una squadra matura, gli rimane il vizio di lasciare spesso campo all’avversario tuttavia quello del gioco di rimessa è l’habitat naturale di una squadra che promette di lottare fino all’ultimo secondo per la vetta.
C’è un’altra nota lieta nella serata, il ritorno il campo di Simone Corazza: centra subito un palo e va a un soffio dal quinto gol. Un’altra pistola in più per Franzini in un mese di aprile che si preannuncia incandescente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento