Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza eroico in nove, ma il Seregno pareggia al 97'

DAL NOSTRO INVIATO A SEREGNO (MB) - Succede tutto alla fine, con il Piacenza, in nove dopo le espulsioni di Cazzamalli e Sentinelli, tutto raccolto nell’area di rigore a difendere con i denti il gol di Marzeglia. L’arbitro Carella...

I tifosi biancorossi a Seregno


DAL NOSTRO INVIATO A SEREGNO (MB) - Succede tutto alla fine, con il Piacenza, in nove dopo le espulsioni di Cazzamalli e Sentinelli, tutto raccolto nell’area di rigore a difendere con i denti il gol di Marzeglia. L’arbitro Carella di Bari concede un recupero extralarge di sette minuti e, proprio all’ultimo di questi, Lacchini si appropria di una palla vagante in area e va a segnare il gol del pareggio. Lo stadio “Ferruccio”, gremito per il match di cartello, esplode in un boato. Il Piacenza, invece, dopo aver giocato una partita tatticamente favolosa, anche se funestata dalle ingenuità di due suoi giocatori, se ne va con il muso lungo nonostante un pareggio a Seregno sia cosa tutt’altro che da disprezzare. Rimane il rammarico solo per aver subito un gol alla fine di un recupero infinito.
C'è poco da dire sugli episodi chiave del match. Ci stava l’espulsione di Cazzamalli all’11’ del secondo tempo, ingenuo a bloccare il pallone con le mani, già ammonito, dopo essere caduto a terra in seguito a un contrasto. C’è mistero, invece, sull’espulsione comminata a Sentinelli (40’ s.t.), che pare abbia colpito, sugli sviluppi di un corner in attacco, un difensore del Seregno con un colpo proibito; sull’episodio, parso non chiaro dalla tribuna, Carella, lì a due passi, non ha avuto dubbi nell’estrarre il cartellino rosso. Ma la sensazione è che l'arbitro potesse vedere meglio di chiunque altro. Sentinelli poi ha impiegato molto tempo a uscire dal terreno di gioco, probabilmente contribuendo a far lievitare il recupero che sarebbe stato esposto pochi minuti dopo.
E' stato il Piacenza stesso, insomma, a complicarsela ulteriormente, anche se ci sono pesanti dubbi sull'entità del recupero concessa da Carella. Sta di fatto che ne esce un punto comunque di valore. Sugli altri campi, il Lecco vince e si porta a -8 dai biancorossi in vista del big match di domenica del Garilli. Partita che il Piacenza affronterà senza Taugourdeau (infortunato), Cazzamalli e Sentinelli. In forse anche Stefano Franchi, uscito a una manciata di minuti dalla fine per un problema muscolare al polpaccio.
Ciò che di positivo Franzini - a Seregno squalificato, al suo posto in panchina il vice Ferrari - può portarsi a casa dalla trasferta brianzola è l’ottima compattezza difensiva dei suoi, parsi quadrati e più forti del Seregno fino a quando c’è stata parità numerica. Il Piacenza è passato in vantaggio dopo 15 minuti del primo tempo ancora una volta con Marzeglia, bravo a trasformare in oro il preciso suggerimento di un Minasola all’esordio da titolare. Poi non ha mai sofferto, se non nel convulso finale di partita quando Mauri, con un gran tiro da fuori sporcato da Boccanera, ha fatto tremare il palo e sulla respinta Porcino ha miracolosamente spazzato via. Il pareggio di Lacchini arriva all’ultimo dei sette minuti di recupero, costringendo il Piacenza e i suoi numerosi tifosi a mangiarsi le mani per un'impresa solo sfiorata. A mente fredda risulta comunque un bicchiere mezzo pieno, dopo aver conquistato un punto che, se non altro, mantiene in vita un campionato che rischiava seriamente di perdere d’interesse.
Dal nostro inviato a Seregno (MB)
Marcello Astorri


SEREGNO-PIACENZA 1-1
Primo tempo 0-1

SEREGNO: Bardaro, Capelli, Baschirotto (12’ s.t. Scapini), Merli Sala, Cusaro (12’ s.t. Lacchini), Vigano, Szekely (34’ s.t. Bosio), Marchini, Capogna, Mauri, Gasparri. A disposizione: Acerbis, Venturi, Mazza, Cavallini, Suleman, Iori. All.: Cotroneo.
PIACENZA: Boccanera, Di Cecco, Contini, Ruffini, Cazzamalli, Silva, Matteassi, Minasola (15’ s.t. Mira), Marzeglia (37’ s.t. Sentinelli), Franchi (25’ s.t. Minincleri), Porcino. A disposizione: Cabrini, Sentinelli, Cigognini, Battistotti, Nosa, Mira, Pezzi, Minincleri, Galuppini. All.: Franzini (squalificato) in panchina Ferrari.
Arbitro: Carella di Bari, assistenti Ferrari e Pranteda.
RETI: 15’ p.t. Marzeglia, 52’ s.t. Lacchini.
NOTE: giornata fredda ma soleggiata. Spettatori ben oltre il migliaio, con folta rappresentanza piacentina. Corner: 6-1 per il Seregno. Ammoniti: 21’ p.t. Capelli, 37’ p.t. Cazzamalli, 12’ s.t. Szekely,19’ s.t. Matteassi, 22’ s.t. Di Cecco. Espulsi all’ 11’ s.t. Cazzamalli per doppia ammonizione e al 40’ s.t. Sentinelli, al 49' s.t. Brizzolesi dalla panchina. Recuperi: 2' e 9'.



IL FILM DELLA PARTITA

Aggiornamento 54' st - Finale al Ferruccio: Seregno-Piacenza 1-1. A Marzeglia risponde Lacchini al 52' st. Partita dagli straordinari contenuti emotivi che susciterà molte polemiche per le decisioni arbitrali. Il Piacenza ha resistito in nove dopo le espulsioni di Cazzamalli e Sentinelli fino al 97' del maxi recupero dell'arbitro Carella di Bari, quando ha subito il pareggio di Lacchini.

Aggiornamento 52' st - Pareggia Lacchini all'ultimo respiro. Incredibile.

Aggiornamento 49 ' st - Grande pathos, il Piacenza si difende nella propria area di rigore. Solo Bardaro nella metacampo del Seregno. Espulso anche Brizzolesi dalla panchina, baraonda al Ferrucci.

Aggiornamento 45' st - Tutto il Seregno in avanti, succede di tutto al Ferruccio. Poco fa il Bosio per poco non arriva sul cross di Mauri. Entriamo nel recupero: sette minuti di recupero. Clamoroso.

Aggiornamento 40' st - Espulso anche Sentinelli, è rosso diretto. Si presume per un colpo proibito in mezzo all'area di rigore sugli sviluppi di un corner in attacco per il Piacenza.

Aggiornamento 35' st - Palo clamoroso del Seregno con Mauri, la sua conclusione forse sporcata da Boccanera. Sulla respinta Silva salva con un intervento prodigioso. Franzini corre ai ripari, al 37' st fuori Marzeglia e dentro Sentinelli. Piacenza senza punte adesso per l'assedio finale.

Aggiornamento 30' st - E' il momento di massima sofferenza per il Piacenza. Il Seregno attacca a pieno organico e la squadra di Franzini, stanca, fatica a replicare. Poco fa nuovo tiro di Gasparri che Boccanera para a terra. Al 34' st esce Szekely per Bosio.

Aggiornamento 25' st - Dà forfait Stefano Franchi, esce dal campo zoppicando. Al suo posto Minincleri. Intanto il Piacenza colleziona gialli: ammonito anche Di Cecco. Seregno pericoloso on una girata di Beschirotto al 27' st.

Aggiornamento 20' st - Adesso il Seregno, forte della superiorità numerica, sta intensificando la pressione in avanti. Il Piacenza si chiude e per ora regge bene, appena entrato Scapini si fa vivo con un tiro centrale ben controllato da Boccanera. Ammonito anche Matteassi per proteste.

Aggiornamento 11' st - Espulso Cazzamalli. Grossa ingenuità del centrocampista biancorosso che ferma con le mani la palla, dopo essere caduto a terra. Scatta quindi la seconda ammonizione e il rosso. Piacenza in dieci uomini. Al 12' st Cotroneo ne approfitta e inserisce Scapini e Lacchini per Cusaro e Capelli. Il Piacenza toglie Minasola per Mira.

Aggiornamento 10' st - Inizio di ripresa tranquillo allo stadio "Ferruccio". Continua a regnare l'equilibrio assoluto tra le due squadre, anche se il Seregno, se vuole impensierire il Piacenza, ora deve accelerare i tempi. Piacenza che poco fa si è fatto vivo con un tiro da fuori di Matteassi parato agevolmente da Bardaro.

Aggiornamento 1' st - Iniziato il secondo tempo tra Seregno e Piacenza. Nessun cambio per i due tecnici.

Aggiornamento 47' pt - Finito il primo tempo. Piacenza avanti meritatamente con un gol di Adriano Marzeglia.

Aggiornamento 45' pt - Piacenza a un passo dal raddoppio con una super azione: Porcino crossa dalla sinistra alla parte opposta dove c'è Matteassi che mette al centro per Marzeglia, tiro al volo neutralizzato da Bardaro. Non si fa attendere la risposta del Seregno che con un tiro di Szekely da fuori impegna severamente Boccanera.

Aggiornamento 35' pt - Fase di stallo prolungata al "Ferruccio". Il Seregno ha il predominio territoriale ma non riesce ad affondare, sbattendo contro la fase difensiva perfetta del Piacenza. I biancorossi non si limitano comunque a difendere, rendendosi spesso pericolosi con le ripartenze veloci di Stefano Franchi. Intanto ammonito Cazzamalli.

Aggiornamento 25' pt - Prova a reagire il Seregno dopo il duro colpo del gol subito proprio in un momento a lui favorevole. Poco fa ammonito Capelli per il Seregno. I biancorossi controllano molto bene e sono messi in campo in modo impeccabile.

Aggiornamento 15' pt - Gol del Piacenza con bomber Marzeglia, il capocannoniere del campionato ha sbloccato con una girata nel cuore dell'area, imbeccato benissimo da un cross di Minasola.

Aggiornamento 10' pt - Ancora nessun brivido tra Piacenza e Seregno, le due squadre stanno dando vita alla più classica delle fasi di studio. Seduto in tribuna anche l'ex arbitro Gianluca Paparesta, ora presidente del Bari.

Aggiornamento 1' pt - Calcio d'inizio allo stadio "Ferruccio" di Seregno. Squadre in campo con moduli speculari: 4-3-3 per Franzini e 4-3-3 per Cotroneo. Il tecnico di Vernasca ha infine optato per un centrocampo tutto over, con Matteassi, Porcino e Cazzamalli. Grande spettacolo di pubblico, presenti oltre duecento supporter piacentini.

Aggiornamento - Ecco le formazioni ufficiali della partita. Seregno: Bardaro, Capelli, Baschirotto, Merli Sala, Cusaro, Vigano, Szekely, Marchini, Capogna, Mauri, Gasparri. A disposizione: Acerbis, Venturi, Lacchini, Mazza, Cavallini, Suleman, Iori, Bosio, Scapini. All.: Cotroneo.
Piacenza: Boccanera, Di Cecco, Contini, Ruffini, Cazzamalli, Silva, Matteassi, Minasola, Marzeglia, Franchi, Porcino. A disposizione: Cabrini, Sentinelli, Cigognini, Battistotti, Nosa, Mira, Pezzi, Minincleri, Galuppini. All.: Franzini (squalificato) in panchina Ferrari.

Aggiornamento - Squadre in campo per il riscaldamento a Seregno, dove la capolista Piacenza affronta i locali, terzi in classifica, nel big match del girone B di Serie D. A seguire le formazioni ufficiali. Dalle 14.30 la diretta live dell'incontro con il nostro inviato a Seregno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento