menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Silva e Franchi braccano Pesenti

Silva e Franchi braccano Pesenti

Piacenza e Pro Piacenza: momento d'oro e classifica scintillante con Franzini e Pea

Le due formazioni piacentine sono già salve e hanno i piedi ben piantati nella zona playoff. I biancorossi sono la squadra del momento con 5 vittorie consecutive. Nel girone di ritorno solamente la Giana Erminio ha fatto meglio del Pro Piacenza

A nove giornate dal termine del campionato è possibile tracciare un primo bilancio sulla situazione di Piacenza e Pro Piacenza. Entrambe le formazione cittadine stanno, senza ombra di dubbio, disputando un campionato al di sopra di ogni più rosea aspettativa; con la salvezza diretta già in tasca biancorossi e rossoneri puntano dritti a consolidarsi nella zona playoff accecati da una classifica scintillante. Il Piacenza è rimasto coerente nell’arco delle 29 partite fin qui disputate, la squadra di Franzini aveva lasciato gli ormeggi dei bassifondi fin da subito accusando un calo di risultati tra dicembre e gennaio per poi riprendersi nell’ultimo mese e mezzo col passaggio dal 4-3-3 al 3-5-2: nelle ultime 5 partite nessuno ha retto il ritmo del Piacenza con 5 vittorie consecutive e uno splendente sesto posto in classifica, segnale di come si sia lavorato bene soprattutto nel mercato di riparazione.

Il Pro invece ha zoppicato fino a Capodanno ma con l’inizio del 2017 ha trovato la quadratura definitiva (passando dal 3-5-2 al 4-4-2) andando probabilmente oltre alle proprie possibilità. La squadra di Pea nel girone di ritorno - quindi dalla gara prima di Natale - sta tenendo un ritmo da promozione con 20 punti in 10 gare (escludiamo la vittoria nel recupero col Siena), sarebbe seconda in classifica a braccetto con Cremonese e Arezzo, dietro solamente alla lepre Giana Erminio che guida questa classifica parziale con 22 punti, mentre il Piacenza nel girone di ritorno di punti ne ha collezionati 17.
E se per il Pro Piacenza i playoff sono un “dono”inaspettato da tenersi stretto per il Piacenza sono un obiettivo reale da inizio novembre. La squadra di Franzini deve puntare a classificarsi tra il terzo e il sesto posto, posizione che consentirebbe ai biancorossi di giocare il primo turno dei playoff al Garilli (gara unica) con due risultati su tre disponibili entro il 90’: vittoria o pareggio. Nel secondo turno - misti con gli altri due gironi - si apriranno scenari diversi con sfide di andata e ritorno per ottavi e quarti di finale (final eight), mentre semifinale e finali saranno “secche” a Firenze. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento