menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra Anthony Taugourdeau e Roberto Venturato con la divisa del Piacenza

Da sinistra Anthony Taugourdeau e Roberto Venturato con la divisa del Piacenza

Piacenza - Due vecchie conoscenze, Venturato e Taugourdeau, si giocheranno la promozione in Serie A

Il primo allenò i biancorossi per una breve parentesi in Serie D tra l'ottobre 2013 e il gennaio 2014 ma venne esonerato. Il regista francese è ancora amatissimo per la doppietta rifilata alla Cremonese nel derby del Po. Si giocano la Serie A con Cittadella e Venenzia nella finale playoff di B

Dopo l’ex tecnico del Fiorenzuola, Alessio Dionisi, promosso in Serie A con il suo Empoli, altre due conoscenze della nostra città si giocheranno l’accesso alla massima categoria italiana nella finalissima playoff di Serie B. Questa volta, però, sono due ex targati Piacenza Calcio, passati in biancorosso sotto la gestione dei fratelli Gatti.

Si tratta del tecnico del Cittadella, Roberto Venturato, e del regista del Venezia, l’amatissimo Anthony Taugourdeau. Venturato arrivò a Piacenza come allenatore agli albori dell’avventura dei fratelli Gatti. Era il 2013 quando Viali, al primo di anno Serie D dopo il fallimento, venne esonerato dal club di via Gorra. Al suo posto arrivò Venturato, l’obiettivo era costruire qualcosa di importante ma si sa, nel calcio spesso e volentieri i piani vanno a monte. Uno spogliatoio piuttosto diviso e risultati altalenanti portarono all’esonero anche di Venturato che sulla panchina del Piacenza ci rimase una manciata di mesi, arrivò nell’ottobre del 2013 e salutò poco dopo, nel gennaio del 2014. Al suo posto ritornò Viali per concludere una stagione che vide il Piacenza uscire poi ai playoff. Era la stagione della prima e storica promozione in C del fallito Pro Piacenza.

Roberto Venturato

Il giocatore francese, invece, rimase decisamente più a lungo a Piacenza. Voluto fortemente da Franzini nell’anno di Serie D 2015/2016, arrivò come trequartista dal Santarcangelo ma il Franz (che si innamorò di lui nella stagione precedente dopo averlo affrontato con il Pro) lo piazzò davanti alla difesa. Regista atipico, piede fatato, gran corridore, visione di gioco e soprattutto tanti gol per essere un play. Taugourdeau segnò partite importanti col Piacenza, il suo apporto fu fondamentale nel vincere la Serie D (con il record di punti ancora oggi imbattuto) e fece ancora meglio nella stagione successiva, in Serie C. Senz’altro nel cuore dei tifosi rimane la doppietta firmata allo Zini nel derby vinto contro la Cremonese. Fece tanto bene che nell’estate successiva (2017) il Trapani lo comprò a suon di euro permettendo al Piacenza una plusvalenza importantissima.

Euro 2016 - Taugourdeau: «Tifo Francia e Italia» - 1

A Trapani non si trovò benissimo tanto che dopo pochi mesi tornò in prestito (gennaio 2018), concluse la stagione a Piacenza per poi tornare in Sicilia. E nella stagione successiva eliminò proprio il Piacenza nella finalissima playoff (giugno 2019) segnando un gol nella partita di ritorno a Trapani. Ora si giocano la Serie A, uno dei due coronerà un bel sogno. Si parte domenica 23 maggio in casa di Venturato, ritorno fissato a Venezia giovedì 27 maggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento