Questo sito contribuisce all'audience di

Tutti in piedi: «Matteassi è un Iron Man». Le pagelle: prova super dei biancorossi. VIDEO

Gioisce anche il tecnico Arnaldo Franzini: «Queste gare le fai tue se hai voglia di vincere, se hai giocatori con personalità che giocano la palla senza avere paura dell'avversario»

Pelizzoli 7: la sua manona arriva ovunque. La Cremonese, quando riesce a eludere le colonne d’Ercole piacentine, si trova sempre di fronte il muro innalzato dall’ex Azzurro. 

Di Cecco 8: una gara incredibile, per intensità ma anche e soprattutto per la personalità. Procopio lo sognerà spesso nelle notti tormentate. Spinge, chiude, riparte. Si è rivisto il Di Cecco dell’anno scorso, ma in versione 2.0. 

Pergreffi 7,5: nulla da dire sulla sontuosa prova difensiva. C’è però da spendere due parole sul suo gol. Una rete di fondamentale importanza, da rapace d’area, che ha incanalato la gara sui giusti binari. 

Silva 7,5: non sbaglia un colpo. Con Abbate e Pergreffi forma un trio di brutti ceffi che annichiliscono ogni velleità di signori del calibro di Brighenti e Scappini. 

Abbate 7,5: più cresce la forma, più troneggia dall’alto della sua esperienza. Con la Cremonese è un bulldozer con gli occhi iniettati di sangue, ma del resto era uno di quelli che sapeva bene il valore di questa partita. 

Masullo 7: partita onestissima, giocata con cuore e attenzione maniacale.  

Matteassi 8: Marco Gatti lo ha definito Iron Man, e come non essere d’accordo con lui? Il Capitano fornisce una performance pazzesca: classe, muso duro, commovente abnegazione. Va pure vicino al gol. E ci sarebbe riuscito se Ravaglia non si fosse messo in testa di fare il fenomeno. Standing ovation del Garilli meritata.  Dal 36' st Cazzamalli 6: entra bene, da vero leader. 

Taugourdeau 7,5: tu chiamale, se vuoi, emozioni. Canta il Piacenza. Dirige l’orchestra il maestro Anthony Taugourdeau. Prova d’alta classe per il centrocampista francese, derubato di una rete dalla prodezza di Ravaglia con la complicità della traversa. 

Saber 8: è lo spazzino del centrocampo. Un buco nero dal quale stare lontani per non venirne risucchiati. Ma c’è anche dell’altro: vede la porta, santifica Ravaglia e infine serve una palla deliziosa per il secondo gol di Romero.  

Franchi 6: non è al top della forma, ma dà un contributo di grande concretezza. Esce stremato, dopo avere dato tutto.  Dal 27' st Nobile 6: la sua rapidità rinverdisce la verve biancorossa. 

Romero 7,5: alla fine conta essere al posto giusto, nel momento giusto. Quando poi segni una doppietta, nel giorno più importante, quando conta solamente vincere, allora hai fatto bingo. Bravo e intelligente. 

All. Franzini 8: aveva tutti addosso. Gli si chiedeva dove fosse finito il Piacenza d’inizio stagione. Lo si accusava di non saper cambiare pelle. E lui che fa? Risponde battendo la Cremonese 3-0, con un 5-3-2 dalle sembianze - solo quelle - catenacciare, ma che in realtà è un abito perfetto per una squadra che aveva bisogno di scacciare fantasmi, vincere e convincere. Chapeau.

I video dalla sala stampa

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

Torna su
SportPiacenza è in caricamento