Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Corbari illude, poi la squadra sa soffrire e strappa un buon punto nella tana della Carrarese

I biancorossi, avanti nel primo tempo, reggono la reazione dei toscani fino al rigore di Infatino che fissa l'1-1. Poi arriva l'espulsione di Borri e tornano a respirare, nel finale gli emiliani sfiorano anche la vittoria

Foto Trongone

Impara in fretta questo giovane Piacenza. Lo fa dalle difficoltà dovute al Covid che fanno vivere una seconda vigilia infernale in meno di una settimana. Lo ha fatto dopo le sconfitte con Grosseto e Pontedera, certamente diverse ma pur sempre sconfitte. Con il Livorno ai biancorossi è stato concesso campo quindi hanno proposto e vinto. Contro la Carrarese hanno invece imparato l’altro lato della medaglia, cioè quello di una Serie C che non ti regala nulla e ti insegna a capitalizzare al massimo l’episodio e poi, siccome non è sempre possibile sigillare il risultato, ti insegna a difenderti e soffrire.
E’ questa la sintesi del buon punto strappato a Carrara, una partita che il Piacenza ha sbloccato nell’unica sortita offensiva, ha difeso fin che ha potuto e dopo il rigore concesso, quando i toscani sembravano poter ribaltare tutto, ecco l’espulsione (sciocca) di Borri che permette al Piacenza di riprendere in mano la gara e quasi vincerla nel finale.

Leggi qui la cronaca azione dopo azione della partita

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA SETTIMANA INFINITA
Il Piacenza si presenta allo stadio dei Marmi travolto dal Covid, la settimana si chiude con 6 contagiati di cui 4 giocatori, un dirigente e il tecnico Vincenzo Manzo che rimane nel suo appartamento in città - e ci dovrà stare per le prossime due settimane a meno che non si riduca la quarantena - e al suo posto in panchina ci va il vice Lunardon. Per gli emiliani è stata una settimana davvero dura, forse la più dura degli ultimi anni: martedì dal giro di tamponi la squadra scopre di avere 4 contagiati alla vigilia del match interno contro il Livorno, mercoledì mattina secondo giro di tamponi alle 6.30 del mattino e poi partita alle 20.30 senza essersi né allenati né visti per la riunione tecnica. Gara che i biancorossi vincono alla grande, poi giovedì mattina altro test di tamponi a tappeto con un dirigente che risulta positivo. Al turno del sabato mattino emerge la positività del tecnico Manzo e infine, sempre alla mezzanotte di sabato, quinto giro di tamponi per tutti (negativi) e all’alba di domenica la partenza per Carrara dove il Piacenza - per inciso - ha faticato tremendamente anche solo per trovare un ristorante in cui far pranzare i ragazzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento