rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Piacenza Calcio

Piacenza - Contro l'Albinoleffe servono i tre punti per dimenticare subito il ko di Arzignano

Il tecnico Scalise gode dell'appoggio totale della società, ma nonostante ciò il match di sabato al Garilli (ore 14.30) è già uno spartiacque importante per la stagione dei biancorossi. Cosenza rientra dalla squalifica

Banner Arco Gas Piacenza dal 15 settembreNiente giorno di riposo (domenica), allenamento aggiuntivo e così il Piacenza si è tuffato fin da subito in una settimana molto particolare, che porterà sabato alla sfida interna al Garilli (ore 14.30) contro l’Albinoleffe.
Una partita che assumerà dei contorni decisamente importanti perché, in caso di un’altra sconfitta, la posizione di Scalise potrebbe anche incrinarsi. Oggi il tecnico è saldamente al comando nonostante la falsa partenza dei biancorossi, l’idea di un possibile cambio in caso le cose peggiorassero non tocca minimamente i pensieri della società che con Scalise condivide un percorso di crescita della rosa intera, tuttavia il calcio rimane una materia molta liquida e le posizioni possono cambiare repentinamente e inaspettatamente.
I numeri sono lì e pesano. L’ultima vittoria del Piacenza risale a quasi due mesi fa, proprio contro l’Albinoleffe ma in amichevole (1-0 Conti), poi per i biancorossi solo sconfitte o pareggi tra test estivi e campionato. Oggi c’è un ultimo posto che non deve fare troppa paura, nel senso che la stagione è solo all’inizio e sabato si gioca la 5a giornata, quello che lascia molti dubbi sulla solidità mentale e tattica della squadra è però il modo in cui è maturata la sconfitta di sabato ad Arzignano.
Il crollo mentale è stato inaspettato per una squadra che stava andando in crescendo e guadagnando fiducia dopo le prestazioni contro Virtus Verona e Feralpi. Ci sta perché il limite di una rosa giovane è proprio quello di non avere sempre una crescita costante, è soggetta battute d'arresto, però rimane un difetto da limare molto velocemente.

L’altro grande dubbio, e qui siamo sul piano tattico, è la facilità con cui la squadra sabato è stata travolta in ogni zona del campo. La difesa è andata in difficoltà fin da subito perché sollecitata da un centrocampo che imbarcava acqua da tutte le parti, mentre davanti il gioco si è perso. Il risultato è stato un Arzignano che ha fatto ciò che ha voluto nell’arco di 90’.
Davanti a questi problema e a una situazione che inizia a preoccupare il tecnico Scalise è chiamato a cercare un’inversione di tendenza quantomeno nell’atteggiamento se non nel risultato. La buone notizia arriva dal campo con il rientro di Cosenza in difesa che ha scontato il turno di squalifica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Contro l'Albinoleffe servono i tre punti per dimenticare subito il ko di Arzignano

SportPiacenza è in caricamento