Venerdì, 17 Settembre 2021
Piacenza Calcio

Piacenza - Con Scazzola 2 punti in più rispetto a Manzo nelle stesse partite. La strada è ancora lunga

A favore del nuovo tecnico pesano le vittorie negli scontri diretti. Il mercato ha dato più solidità alla squadra, ma la vera chiave sta nell'aver rivoluzionato il progetto puntando meno sui giovani. La differenza di impiego è molto diversa

Il tecnico Cristiano Scazzola (foto Trongone)

Il bel filotto di risultati, interrotto con la sconfitta contro il Lecco, ha avuto il merito di portare il Piacenza fuori dalla zona playout, anche al netto dei tre recuperi che mancano e che interessano proprio la corsa nella parte bassa della classifica: Olbia-Pro Sesto, Pro Sesto-Pergolettese e Giana Erminio-Pro Sesto sono le partite da recuperare nel calendario. E’ chiaro che il Piacenza debba guardare con attenzione alle prestazioni della Pro Sesto perché andrà ad affrontare tre dirette rivali alla salvezza tuttavia, a oggi, il Piacenza rimane 2 punti sopra ai playout. E’ utile ricordare, inoltre, che gli spareggi non si disputano se la distanza tra le due squadre al termine della stagione è di superiore o uguale a 8 punti. In pratica: la 20esima retrocede sempre direttamente, se tra la 16a e la 19a ci sono almeno 8 punti allora retrocede direttamente anche la 19a e lo stesso vale per il playout tra 17a e 18a. E’ un aspetto questo che andrà tenuto in forte considerazione nei prossimi due mesi.

BENE, MA LA STRADA E’ LUNGA
Senz’altro l’arrivo di Scazzola e il mercato in extremis di gennaio hanno fornito maggior solidità al Piacenza, la classifica è l’esempio plastico, però ha ragionissima il tecnico quando dice «non pensiamo di aver risolto i problemi in meno un mese» ragionando sempre partita dopo partita. Perché, a conti fatti, se analizziamo il percorso delle prime 6 partite di Scazzola e lo paragoniamo a quelle del girone di andata con Manzo, risulta che in fondo il Piacenza ha ottenuto 2 soli punti in più rispetto al cammino dello scorso autunno. E’ un risultato positivo, se si considera che gli emiliani hanno iniziato febbraio con lo spettro dell’ultimo posto dietro l’angolo, però non è sufficiente per poter anche solo lontanamente pensare di essersi messi al riparo. A rendere questi 2 punti più robusti c’è il fatto che sono arrivati negli scontri diretti, altro aspetto in cui mancava il Piacenza di Manzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Con Scazzola 2 punti in più rispetto a Manzo nelle stesse partite. La strada è ancora lunga

SportPiacenza è in caricamento