Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Col Romagna Centro servono i tre punti

Partita abbordabilissima ma non per questo da sottovalutare. Così si può riassumere il settimo turno del girone D di Serie D, che pone un Romagna Centro fin qui mai vincente in campionato (5 pareggi e una sconfitta) davanti a un Piacenza...

Un momento della conferenza stampa di presentazione dello sponsor Altro Village
Partita abbordabilissima ma non per questo da sottovalutare. Così si può riassumere il settimo turno del girone D di Serie D, che pone un Romagna Centro fin qui mai vincente in campionato (5 pareggi e una sconfitta) davanti a un Piacenza attualmente al secondo posto e proteso ad ottenere domenica al Garilli (fischio d'inizio alle 15) i tre punti per poi tuffarsi nel big match contro il Porto Tolle del 19 ottobre. «Calma - precisa alla vigilia del match Francesco Monaco - ora pensiamo solo al Romagna e da martedì ci concentreremo sul Porto Tolle, non possiamo permetterci più di un passo alla volta». Pensiero scontato ma giusto, tuttavia i biancorossi devono assolutamente prendersi una vittoria e magari buttare uno sguardo a Fiorenzuola dove la banda di Mantelli affronta proprio i veneti. Tutta roba che interessa poco al mister, alle prese con i problemi legati all'infermeria: un infortunio ha fermato il portiere Matteo Ferrari e Girometta è stato bloccato dall'influenza. Discorso diverso invece per Orlandi e Taranatino: per loro si valuterà la situazione solo poche ore prima del fischio d'inizio, il primo potrebbe farcela il secondo no.

Questa volta Francesco Monaco parla dalle stanze de L'Altro Village, locale che fa parte del circuito di Luciano Arici, patron del colosso LPR e main sponsor del Piacenza Calcio per il secondo anno consecutivo. «Ringrazio Luciano - ha detto il presidente onorario Stefano Gatti - per l'importante sostegno che ci ha dato anche quest'anno». Il direttore generale Marco Scianò invece annuncia una simpatica iniziativa: «Domenica, tra i due tempi, i baby del Gragnano Calcio scenderanno in campo per un contest di calci di rigore». Finite le dichiarazioni di rito si può andare sulla partita.

«Ci aspetta un confronto difficile - attacca Monaco - ma del resto non è una novità: i nostri avversari quando vedono lo stadio Garilli e il nome Piacenza moltiplicano le forze e contro il Romagna Centro non sarà diverso dalle altre volte. E' una squadra che punta quasi tutto sulla corsa». Piacenza che fin qui ha sempre subito almeno un gol in tutte le partite: dazio da pagare per una formazione votata all'attacco? «Direi di no, è chiaro che ci manca ancora un certo equilibrio ma ci stiamo lavorando e sicuramente nel reparto difensivo possiamo fare ancora tanta strada. Occorre però aggiungere che i gol subito spesso sono stati frutto di errori individuali e non di reparto, ciò non toglie che la ricerca di un maggiore equilibrio sia sempre nei nostri piani».

Zanardo e Corso dal primo minuto, soluzione possibile? «E' una delle possibilità che fornisce questa rosa e che tengo in considerazione. Al momento Zanardo e Corso stanno discretamente ma entrambi non sono ancora pronti per giocare tutta la partita». Marrazzo, che invece sta benone, ha ritrovato il gol (tre in una volta sola) ma appare troppo solo là davanti nel 4-2-3-1. «Non sono d'accordo, il modulo è l'ultimo dei nostri problemi. Volpe e Lisi sono due esterni offensivi e non due ali per un centrocampo a quattro. Loro due insieme a Marrazzo e a un'altra prima punta non sarebbero supportati dagli altri reparti».

Probabile formazione Piacenza - Di Graci ('94); Adiansi ('95), Mei, Ruffini, Battistotti ('97); Mauri, Redaelli; Volpe, Saber ('95), Lisi; Marrazzo. I due ballottaggi sono: Adiansi-Zagnoni e Saber-Minasola. Leggi qui il turno completo di campionato e la classifica aggiornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento