rotate-mobile
Piacenza Calcio

Piacenza - Col Pontisola in emergenza. Rossi mezzala?

Situazione davvero al limite del sostenibile in casa Piacenza Calcio che, dopo aver preso cinque schiaffi dall'Inveruno, domenica pomeriggio deve affrontare la delicatissima trasferta in casa del Pontisola senza metà formazione titolare. Come se...

Situazione davvero al limite del sostenibile in casa Piacenza Calcio che, dopo aver preso cinque schiaffi dall'Inveruno, domenica pomeriggio deve affrontare la delicatissima trasferta in casa del Pontisola senza metà formazione titolare. Come se non bastasse i bergamaschi arrivano caricati a molla dalla vittoria ottenuta in Coppa Italia con il Pro Piacenza e contro il Piacenza vorranno rilanciare le loro quotazioni in classifica - ora in ritardo di 4 punti dalla vetta - perché la squadra di Del Prato, insieme a Piacenza, Pro e Pro Sesto, è una delle principali candidate alla promozione.

INFERMERIA - Tiene banco la situazione infermeria in casa biancorossa; tra infortunati e squalificati sembra un vero e proprio bollettino di guerra. In difesa il portiere Ferrari è alle prese con i postumi di uno stiramento, difficilmente sarà della partita ma potrebbe andare in panchina. Non recupera invece Cavicchia, vittima contro l'Inveruno di una lesione muscolare mentre Tognassi è costretto a un giro di riposo dal giudice sportivo per somma di ammonizioni. Non se la passa meglio il centrocampo: Orlandini è squalificato e Fumasoli non recupera dall'infortunio che l'ha costretto a uscire anzitempo domenica scorsa. Ancora assente il lungodegente Alessandroni, le buone notizie qui sono rappresentate dai rientri di Bovi - che ha smaltito i problemi della scorsa settimana - e Sgariboldi che torna a disposizione. Non sta bene nemmeno l'attacco: la visite mediche alla caviglia di De Vecchis hanno confermato una brutta distorsione, l'attaccante rientrerà solamente con l'anno nuovo. Sta meglio invece Minasola, le condizione della microfrattura al piede sono nettamente migliorate ma difficilmente sarà disponibile dal primo minuto.

VARIANTI - Pescare dal mazzo dunque diventa difficile per Venturato che dovrà studiare qualcosa di nuovo. Possibile che decida di partire con Serena in porta e la linea difensiva formata da De Matteo ('93), Meregalli, Rossi e Martinez ('95). A centrocampo Pani in regia perno fisso con Colombo ('94) e Bovi ai fianchi. In attacco tridente obbligato con Volpe alle spalle di Marrazzo e Martino ('94). Questa è la formazione base su cui lavorare per una variante. In porta potrebbe andare Bertozzi ('96), questa soluzione permetterebbe di portare Rossi nel ruolo di competenza a sinistra e nel cuore della difesa ci sarebbero Meregalli e Milani ('93), così però si giocherebbe con un giovane in più. A centrocampo rimane il ballottaggio Bovi-Cortesi.

IDEA - Infine c'è l'idea che Venturato ha provato nella partitella odierna contro la Juniores Nazionale, cioè quella di portare Rossi a centrocampo al fianco di Pani e Colombo. Il ruolo da mezzala lo può ricoprire al posto di Bovi, che arriva da una settimana di recupero, e di Cortesi, quasi mai utilizzato fin qui dal tecnico. E' un esperimento interessante che si andrebbe a inserire sulla prima formazione proposta, l'unica variante sarebbe appunto Rossi al posto di Bovi e Milani centrale di difesa insieme a Meregalli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Col Pontisola in emergenza. Rossi mezzala?

SportPiacenza è in caricamento