menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Domenico Scorsetti, ex presidente e socio del Pro Piacenza uscito dal club rossonero nel giugno scorso

Domenico Scorsetti, ex presidente e socio del Pro Piacenza uscito dal club rossonero nel giugno scorso

Piacenza - Clamoroso: Scorsetti entra in società?

«Si sta muovendo qualcosa, stiamo cercando di fare il possibile per portare questa squadra, nel giro di quattro o cinque anni, a un livello ancora superiore a quello attuale». Questo aveva detto domenica sera il presidente onorario Stefano Gatti...

«Si sta muovendo qualcosa, stiamo cercando di fare il possibile per portare questa squadra, nel giro di quattro o cinque anni, a un livello ancora superiore a quello attuale». Questo aveva detto domenica sera il presidente onorario Stefano Gatti, durante la presentazione della squadra a Rivergaro, riferendosi a un possibile nuovo ingresso in società di un imprenditore.
Da qui è partito il tam tam su chi potesse essere il misterioso nuovo partner, fino ad arrivare alle ultime ore, quando ha iniziato a circolare una clamorosa indiscrezione che ha trovato molte conferme: potrebbe essere Domenico Scorsetti ad accompagnare la famiglia Gatti e il Piacenza Calcio nella prima stagione del ritorno tra i professionisti. L’ex presidente del Pro Piacenza, uscito dalla società rossonera alla fine della scorsa stagione perché non più in piena sintonia con l’attuale establishment, è a una passo dal divenire il nuovo sponsor dei biancorossi e potrebbe anche assumere la carica di vice presidente del club. Un colpo di scena degno della miglior fiction televisiva, che si è concretizzato nelle ultime settimane, quando il presidente Marco Gatti, alla ricerca di nuovi partner congeniali al progetto, ha allacciato i primi contatti con Domenico Scorsetti, trovando disponibilità nella controparte che da buon innamorato dello sport non aveva la minima intenzione di rimanere fuori dalla mischia a lungo. L’accordo potrebbe vedere la luce nella serata di mercoledì, quando le parti avranno un ulteriore contatto: entrambi non confermano ma non smentiscono nemmeno la notizia, usiamo però il condizionale perché l'esito non è per nulla scontato.
Scorsetti è un dirigente di lunga esperienza nel mondo del calcio, che nella parentesi con il Pro Piacenza ha ottenuto ottimi risultati, come la storica promozione dalla D alla Lega Pro e le successive due salvezze nei professionisti. Queste sono caratteristiche molto apprezzate dalla famiglia Gatti, che si ritroverebbe nella compagine societaria una figura in grado di dare supporto non solo sul piano economico.
Ma facciamo un passo indietro: già tre anni fa, poco dopo il triplice fischio finale che sancì la promozione dei rossoneri in Lega Pro, l’allora presidente rossonero Scorsetti fu il primo a parlare della possibilità di unire le forze per creare una sola squadra per Piacenza. Dopo abboccamenti e colloqui, non si riuscì a trovare un accordo e tutto sfumò, nonostante l’endorsement dell’Amministrazione comunale. Anzi, le parti sembrarono allontanarsi definitivamente. Se ne riparlò solo l’anno scorso, quando Roberto Pighi provò a fare da regista della fusione, ma anche in questo caso le parti non riuscirono a mettersi d’accordo nonostante il tutto fosse ormai ai dettagli.

Ora che Scorsetti è uscito dalla compagine rossonera, il matrimonio con i fratelli Gatti non avrebbe più l’etichetta della fusione (da sempre vista sotto una cattiva luce da una parte della tifoseria piacentina), ma sarebbe una collaborazione tra imprenditori che uniranno le forze nel tentativo di imbastire un progetto che possa riportare il Piacenza sempre più in alto.
Marcello Astorri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento