Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Ci siamo, Franzini indica la rotta: «Con coraggio e testa: prendiamoci la Serie B»

I biancorossi partiranno nel primo pomeriggio per Trapani, truppa al completo, recupera anche Nicco. Si gioca sabato sera alle 20.30: chi vince va in B. Franzini orientato a giocare con il 3-5-2. In caso di pareggio ci saranno supplementari e rigori

Arnaldo Franzini, quarta stagione sulla panchina del Piacenza

Mitsu Spacestar-3Finalmente si parte. Il conto alla rovescia sta per terminare: sabato sera passa il treno della Serie B al Provinciale di Trapani (fischio d’inizio ore 20.30, diretta Rai Sport) e il Piacenza, per la seconda volta in stagione, ha l’occasione di salirci. Nessuno calcolo per i biancorossi, il piatto è semplice semplice: chi vince vola in B insieme a Entella, Pordenone, Juve Stabia e Pisa. In caso di pareggio al 90’ - con qualunque risultato - ci saranno i tempi supplementari ed eventualmente i rigori: si parte dallo zero a zero carico di polemiche (due rigori non fischiati agli emiliani) dell’andata.
In mattinata ultimo allenamento agli ordini di Franzini, pranzo veloce e poi partenza per Orio al Serio dove ad attendere la comitiva biancorossa c’è un volo privato per calciatori e dirigenti: destinazione Trapani. Dal campo: Piacenza al gran completo, l’unico che non è al top è Porcari ma sarà regolarmente convocato e potrà eventualmente giocare uno spezzone di gara. Arbitra Ayroldi di Molfetta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

EQUILIBRIO
«Assolutamente non partiamo battuti - spiega Franzini alla vigilia - anzi, abbiamo le carte in regola per sbancare Trapani. Abbiamo già giocato partite difficili in trasferta e spesso abbiamo fatto bene. Sinceramente sono ottimista perché ho visto la squadra carica, siamo al completo e abbiamo una panchina lunga che ci permette di cambiare volto alla formazione in ogni istante a seconda delle necessità. I cambi saranno determinanti e fisicamente la squadra è al top, solo Porcari non ha i 90’ nelle gambe, Nicco si è allenato regolarmente. Essendo una finale saranno determinanti gli episodi, come nell’andata prevedo grande equilibrio. Andranno gestite le diverse fasi della gara perché le variabili sono tante, a partire dal caldo, dal fatto che loro giocano in casa senza dimenticare che andranno gestiti i rigoristi in caso la partita non si sblocchi dopo 90’».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento