rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - Che botta: Cesarini squalificato a causa dei fatti accaduti dopo la gara con la Pro Sesto

Il giocatore salterà la gara con la Triestina. Pighi e Fiorani squalificati per 15 giorni. Per la Figc: «In qualità di capitano non impedì l'interlocuzione tra la squadra e tifosi sotto il settore ospiti, confronto in cui i sostenitori intimidirono i giocatori».

Piove sul bagnato. Tegola pesante per il Piacenza che perde il capitano Alessandro Cesarini proprio nella partita più importante della stagione contro la Triestina.
Il numero 10 biancorosso, in qualità di capitano della squadra, è stato infatti squalificato per un turno dal Giudice sportivo in riferimento ai fatti accaduti lo scorso dicembre a Sesto San Giovanni quando non impedì (insieme al presidente Pighi e allo slo Fiorani) alla squadra di andare a colloquio con i propri tifosi sotto al settore ospiti. Risultato: Cesarini fermo un turno, Pighi e Fiorani inibiti per 15 giorni.

Queste le motivazioni:

Il capitano del Piacenza, Alessandro Cesarini, è stato squalificato per un turno e multato di quattromila euro in relazione alla gara dello scorso 4 dicembre in casa della Pro Sesto. Come si legge nel dispositivo, Cesarini "all’epoca dei fatti, calciatore tesserato presso la società Piacenza Calcio 1919 S.r.l., in violazione dell’art. 4, comma 1, e dell’art. 25, comma 9, del Codice di Giustizia Sportiva per avere lo stesso, in data  4.12.2022, al termine della gara Pro Sesto – Piacenza valevole per il girone A del Campionato Nazionale di Serie C nel corso della quale aveva rivestito il ruolo di capitano, acconsentito e, comunque non impedito, che tutti i componenti  della propria squadra in campo, obbedendo a quanto comandato dai propri  sostenitori, si avvicinassero alla recinzione prospiciente il settore ospiti dello stadio “Breda” di Sesto San Giovanni, al fine di iniziare con gli stessi un’interlocuzione di circa 5 minuti nel corso della quale l’intera squadra si sottometteva a ripetute manifestazioni intimidatorie". Per la stessa ragione, ammenda anche per l'allora presidente Roberto Pighi e per il responsabile dei rapporti con la tifoseria, Francesco Fiorani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Che botta: Cesarini squalificato a causa dei fatti accaduti dopo la gara con la Pro Sesto

SportPiacenza è in caricamento