rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Piacenza Calcio

Il Piacenza suona la sesta sinfonia, contro la Carrarese basta un rigore di Taugourdeau

Sesta vittoria consecutiva del Piacenza che allunga sulle inseguitrici e mette nel mirino la quinta posizione. Decisivo il rigore che si procura un monumentale Saber e realizzato dal regista francese. La Carrarese protesta per l'episodio

Non è il Piacenza migliore della stagione quello che si prende la vittoria contro la Carrarese, la sesta sinfonia consecutiva lascia i biancorossi al sesto posto in classifica ma ha il pregio di avvicinarli sempre di più ai vertici dopo il pareggio della Giana Erminio e la sconfitta dell’Arezzo; inoltre, aspetto non da poco, di allungare sulla settima posizione (che costringe al turno secco dei playoff in trasferta). La squadra di Franzini è apparsa col fiato un po’ lungo, sfilacciata, priva di idee in attacco, imprecisa ma comunque vincente grazie a un’impressionante solidità difensiva e, in questo momento della stagione, contano solamente i tre punti. Domenica gli emiliani vanno a Como, poi ci sono in serie Arezzo, Giana Erminio (infrasettimanale) e il derby col Pro Piacenza: tutte sfide che decideranno la griglia playoff e presentarsi con sei vittorie consecutive al periodo clou dà un sapore decisamente interessante.

SONNIFERO
In porta Miori vince il ballottaggio con Pelizzoli e Masullo parte dal 1’ sulla sinistra, la novità però è il ritorno di Cazzamalli nell’undici di partenza mentre davanti c’è la coppia Romero-Nobile. La Carrarese piazza Finocchio a uomo su Taugourdeau e attaccando subito molto alta manda in tilt l’impianto di gioco dei biancorossi che trovano tutto intasato: sia le vie centrali sia quelle laterali. Il primo sussulto arriva al 34’: Sciacca in mezzo per la girata al volo di Nobile, Lagomarsini si esalta salvandosi in corner, nel frattempo Finocchio esce - problemi muscolari - per Cristini. Non è una sveglia dallo stato di torpore che avvolge le due squadre, ma solamente l’unica emozione di 45’ altamente soporiferi. Piacenza privo di idee, lento, prevedibile con i reparti lunghissimi, situazioni con cui la Carrarese va a nozze e infatti la formazione di Firicano non rischia nulla e nel finale si fa viva con Miracoli e Floriano.

Piacenza-Carrarese 1-0, 18/03/2017 (Foto Trongone)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza suona la sesta sinfonia, contro la Carrarese basta un rigore di Taugourdeau

SportPiacenza è in caricamento