Giovedì, 23 Settembre 2021
Piacenza Calcio

Piacenza - Calciomercato in stand-by, si lavora solo sulle uscite e Di Battista non ha fretta

Per Maritato c'è stato un sondaggio dell'Albinoleffe, ma come per Bruzzone si rimane in attesa perché non c'è una necessità di cedere. Difficile che arrivi un altro difensore a breve, si aspettano le ultime ore del mercato.

E’ fuori di dubbio che il calciomercato di gennaio, quello che una volta veniva definito “delle pulci”, sia diventato oggi occasione per ribaltare, ricostruire o eventualmente rafforzare le rose: e vale anche per il Piacenza.
Osservando in termini numerici e di reparto le mosse della dirigenza biancorossa è chiaro come si stia lavorando in funzione del 3-5-2 varato lo scorso autunno da Manzo, modulo che ha portato a una maggior povertà di manovra (tanto che lo stesso tecnico in estate aveva escluso di poterlo utilizzare) ma, al tempo stesso, garantisce un maggior equilibrio soprattutto in fase difensiva, che è poi il punto debole della squadra.

Lo si nota dai movimenti in attacco dove sono usciti Villanova, Siani e volendo anche Corradi, è entrato solamente De Respinis e l’obiettivo sarebbe cedere anche Maritato. Giocando con due punte il reparto va sfoltito: Maio e Babbi da una parte, De Respinis e Gonzi dall’altra, con Lamesta e Ghisleni come terze scelte. Sei uomini per due posti. Per il resto si è puntellato il centrocampo con l’arrivo del giovane Scorza (classe 2000) per tamponare l’infortunio a Ballarini (out almeno fino a fine febbraio), mentre in difesa è stato inserito un altro giovane, Cannistrà.

Al momento il mercato è fermo così, perché di under ne possono giocare 4 o 5, dipende da dall’età (i 2001 Simonetti e Martimbianco) fanno guadagnare di più, come quelli di proprietà o che provengono dal proprio settore giovanile (Lamesta e Galazzi). Inoltre non c’è tutta questa smania di riportare Corbari a centrocampo, come non c’è in realtà nemmeno la fretta di vendere Maritato (piace all’Albinoleffe e alla Giana Erminio), almeno per Di Battista. Lo stesso discorso vale per Bruzzone che ha perso i gradi di “titolare e capitano” ma può essere lui il rincalzo in una difesa che a oggi conta Martimbianco, Battistini, Corbari, Cannistrà, Bruzzone appunto e il rientrate Saputo. In uscita, dopo la cessione di Heatley al Fano, rimangono Losa e Vettorel.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Calciomercato in stand-by, si lavora solo sulle uscite e Di Battista non ha fretta

SportPiacenza è in caricamento