menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mattia fotoSprocati (foto Ivan Benedetto per fcprovercelli.it)

Mattia fotoSprocati (foto Ivan Benedetto per fcprovercelli.it)

Il Piacenza non molla Agostinone, aspetta Nobile e sogna Sprocati

Domenica si torna in campo ma i riflettori sono sempre sul calciomercato. Intanto in allenamento si ferma Romero (botta alla caviglia) ma la sua presenza contro il Renate non è in dubbio

Non c’era il neo acquisto Niccolò Romero nella seduta odierna di allenamento del Piacenza, l’attaccante è stato tenuto fermo dai medici in via precauzionale dopo una botta alla caviglia rimediata nei giorni scorsi: al mattino ha svolto lavoro in palestra ma la sua presenza domenica contro il Renate non è in dubbio. Per il resto tutta presente la truppa che riprenderà il campionato il 22 gennaio, nella formazione iniziale non dovrebbero esserci grosse sorprese rispetto al solito, Cazzamalli è in vantaggio su Segre e Bertoli per un posto a centrocampo al fianco di Saber e Taugourdeau, mentre in difesa ci sarà Abbate che sostituirà lo squalificato Silva. L’unico dubbio di Franzini è al centro dell’attacco, o Razzitti oppure Romero dall’inizio con Matteassi e Franchi.

MERCATO - L’occhio però è al mercato che chiude il 31 gennaio ma per il Piacenza è ancora apertissimo, soprattutto dopo la cessione di Gianluca Barba al Pro Piacenza. Difesa e centrocampo sono a posto così, le forze si concentrano tutte sull’affare Agostinone e sull’attacco. L’esterno mancino è nel mirino del Lecce che sta facendo una corte serrata al giocatore tuttavia il presidente Marco Gatti, come ha specificato in un’intervista la scorsa settimana, è fermo su un fatto: Agostinone può partire solo davanti a un conguaglio economico irrinunciabile per il Piacenza, altrimenti resta in Emilia.

Prosegui per leggere le ultime in casa Piacenza

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento