rotate-mobile
Piacenza Calcio

Piacenza - C'è la "grana" stadio: il club non partecipa al bando per la gestione del Garilli?

L'accordo scade il 30 giugno 2017, saltato il "project financing" si è riperta la strada verso il bando ordinario ma il Piacenza non è più intenzionato a sostenere spese di gestione così alte (circa 300mila euro) e potrebbe disertare

Costi che il Piacenza ritiene troppo alti e per questo motivo sembra che il club non sia intenzionato a partecipare al bando nei prossimi tre mesi, un bando aperto a tutte le società sportive ma a cui, di fatto, solamente Piacenza o Pro Piacenza hanno effettivamente interesse a parteciparvi. Si è arrivati al bando dopo che a gennaio era definitivamente saltata l’ipotesi di un project financing tra Piacenza e Comune, un progetto che aveva come obiettivo la gestione e il miglioramento dello stadio per i prossimi 9 anni con una partecipazione congiunta Comune e Piacenza Calcio. Questa ipotesi, saltata a gennaio, ha di fatto riaperto la strada verso il bando comunale ordinario per la gestione dello stadio ma, come detto, il Piacenza sta temporeggiando visto gli eccessivi costi di gestione che una struttura vecchia e fatiscente come il Garilli richiede, senza contare che lo stesso Comune al momento sembra faccia fatica a sobbarcarsi anche i necessari interventi (impianto di illuminazione e calcinacci che cadono) di gestione straordinaria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - C'è la "grana" stadio: il club non partecipa al bando per la gestione del Garilli?

SportPiacenza è in caricamento