menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mattia Benedetti

Mattia Benedetti

Piacenza - Benedetti recupera, Marrazzo forse

Il Piacenza si prepara alla prima partita del "ciclo di ferro" che potrebbe portare i biancorossi a posizionarsi in modo decisivo per i playoff di Serie D. S'inizia domenica con la delicatissima trasferta in casa dell'Inveruno, formazione...

Il Piacenza si prepara alla prima partita del "ciclo di ferro" che potrebbe portare i biancorossi a posizionarsi in modo decisivo per i playoff di Serie D. S'inizia domenica con la delicatissima trasferta in casa dell'Inveruno, formazione rivelazione di questo campionato che nel match di andata - con Venturato in panchina - rifilò cinque gol agli emiliani: poi Pontisola al Garilli, trasferta ad Olginate e infine Pro Sesto sempre lontano da casa. L'obiettivo è naturalmente quello di pensare a una tappa per volta e per domenica, oltre a buon esodo di tifosi (dovrebbero essere oltre 200 i piacentini al seguito), Viali deve fare i conti con alcuni problemi di formazione. Sicuramente non sarà della partita il giovane Minasola, squalificato dal Giudice Sportivo per un turno, e si nutrono dei dubbi circa le situazioni di Marrazzo e Mattia Bovi. L'attaccante ha ripreso martedì ad allenarsi sul campo e ha sempre svolto differenziato, decisiva la seduta di venerdì per capire se sarà almeno tra i convocati. Stesso discorso per Bovi.


La buona notizia arriva invece dal giovane Benedetti, dopo quattordici giorni di recupero si allena con il gruppo ed è probabile che domenica parta titolare, perché senza Minasola la casella dei '95 contra tre nomi per un posto: Benedetti, Sanashvili e il portiere Bertozzi. Difficile che Viali scelga di utilizzare Bertozzi o Sanashvili, troppo corto il minutaggio dei due giocatori per affidargli una maglia da titolare e dunque Benedetti si ritrova in pole position. Diventa perciò interessante capire come il tecnico deciderà di modificare la formazione in base alle assenze; possibile una difesa a quattro con Milani e Rossi sugli esterni, in mezzo la coppia Emiliano-Meregalli, con Tognassi che scalpita per riprendere il suo posto dal primo minuto e Ferrari in porta. Centrocampo a quattro con Volpe e Benedetti sugli esterni, in mezzo il perno fisso è Tacchinardi e il '94 al suo fianco potrebbe essere o Pignat o Colombo, col primo in netto vantaggio. Davanti, se Marrazzo non ce la dovesse fare, è pronta la coppia di granatieri De Vecchis-Amodeo. Sorvegliati speciali, tra i padroni di casa, Sarr, Broggini e Lazzaro, quest'ultimo in particolare è probabilmente il miglior centrocampista dell'intero campionato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento