menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giocatori del Ciliverghe, foto di calciobresciano.it

Giocatori del Ciliverghe, foto di calciobresciano.it

Piacenza, attento all'esperienza del Ciliverghe

«Questo Ciliverghe non è una sorpresa», ha detto Arnaldo Franzini nella conferenza stampa pre partita di oggi. Il nome non fa certo venire i brividi, ma in effetti, vedendo i 10 punti in classifica e scorrendo i nomi della squadra allenata da...

«Questo Ciliverghe non è una sorpresa», ha detto Arnaldo Franzini nella conferenza stampa pre partita di oggi. Il nome non fa certo venire i brividi, ma in effetti, vedendo i 10 punti in classifica e scorrendo i nomi della squadra allenata da Andrea Quaresmini, ci si accorge da subito di avere a che fare con una rosa di buonissima caratura. Il presidente, Nicola Bianchini, anche quest’anno ha voluto mettere insieme un Ciliverghe in grado di dare fastidio a chiunque. A centrocampo c’è Filippo Carobbio, centrocampista e, tra le altre, ex di Genoa, Albinoleffe e Siena. Scontata la squalifica inflittagli dalla Giustizia sportiva per lo scandalo calcioscommesse, Carobbio ha ripreso a giocare proprio nel Ciliverghe, dove l’anno scorso ha collezionato 31 presenze e 4 gol. Ex compagno di Carobbio nell’Albinoleffe, anch’esso con una lunghissima carriera tra i professionisti alle spalle, è il difensore Mauro Minelli, altro elemento di grande esperienza che dà consistenza al pacchetto difensivo bresciano. Tornando a centrocampo, troviamo un altro giocatore navigato, ex Mantova e Pro Sesto, con lunghi trascorsi sui campi di serie C. Il suo nome è Davide Bersi, è un classe 1982, e come altri ex professionisti sembra aver trovato le condizioni ideali per una seconda giovinezza proprio a Mazzano, con la maglia del Ciliverghe.
Di tutto rispetto anche la batteria di punte a disposizione di mister Quaresmini. Subito si nota l’ex Alessandro Bertazzoli, l’anno scorso a Piacenza e protagonista nel lungo filotto di vittorie della squadra allenata da Luciano De Paola. Ma non finisce qui: da inserire nel tridente offensivo, i gialloblu possono sceglierne due tra Mattia Vigani (attuale top scorer della squadra con 2 reti), Mattia Mauri (classe 1992, 33 partite e 9 gol in D l’anno scorso) e Mattia Zagari (27enne ex Caravaggio, dove ha segnato 13 gol la passata stagione). In porta, invece, si vede Nicholas Battaiola, giovane e promettente portiere ’96 di proprietà della Cremonese, sul quale, in estate, aveva messo gli occhi lo stesso Piacenza prima di acquistare Pierpaolo Boccanera.
Esperienza e giovani di talento, dunque, per questo Ciliverghe. Una compagine che è capace di attendere dietro la linea del pallone anche per molti minuti, per poi colpire nel finale di partita: un po’ come successo alla malcapitata Pergolettese, punita da un gol di Mozzanica all’87’.

DOVE SI GIOCA - I gialloblu sono originari di Mazzano, un paese della provincia di Brescia, e giocano le proprie gare casalinghe nel centro sportivo “Sterilgarda” di Mazzano. Per la partita di campionato col Piacenza, tuttavia, il Ciliverghe, su richiesta del Piacenza, ha accettato di traslocare al “Lusetti” di Castiglione delle Stiviere (Mantova), sito in via Lonato 14, dove fino all’anno scorso giocava il Castiglione in serie D.


Marcello Astorri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento