Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Attacco ingolfato, ma ora servono i gol

Partitella infrasettimanale a ranghi misti per il Piacenza, che nella seduta pomeridiana di allenamento ha affrontato la Juniores Nazionale di mister Lele Reboli (4 a 1 per la Prima Squadra il risultato finale) con l'obiettivo di sperimentare...

Carmine Marrazzo-4
Partitella infrasettimanale a ranghi misti per il Piacenza, che nella seduta pomeridiana di allenamento ha affrontato la Juniores Nazionale di mister Lele Reboli (4 a 1 per la Prima Squadra il risultato finale) con l'obiettivo di sperimentare alcune possibili varianti in vista della prossima partita in cartello sabato pomeriggio alle 14 allo stadio Garilli (diretta su RaiSport2) contro il fanalino di coda San Paolo Padova. Inutile nascondere che i biancorossi sono chiamati a raccogliere il massimo possibile - cioè 6 punti - nei prossimi due confronti interni contro San Paolo e Romagna Centro, una possibilità da sfruttare fino in fondo perché lo richiede la classifica - si viaggia con un punto in meno rispetto alla scorsa stagione - e, soprattutto, perché il 19 ottobre c'è il primo big match della stagione in casa del Delta Porto Tolle. Nei prossimi due incontri la squadra di Monaco sarà quindi costretta a far di necessità virtù, poco importa chi o come, quello che conta è che i gol inizino ad arrivare perché in questo momento tutto quanto l'attacco sta deludendo le attese e la classifica non aspetta nessuno.

Aspettando che il reparto avanzato aggiusti la mira, con in testa il cannoniere Carmine Marrazzo che sembra aver smarrito la via del gol in questa stagione, Francesco Monaco ha provato due formazioni diverse nella sgambata di oggi contro la Juniores. Nel primo tempo il tecnico ha mandato in campo una formazione con Battistotti e Zagnoni sugli esterni e la cerniera difensiva formata da Mei e Ruffini. A centrocampo Mauri in regia affiancato da Tarantino, in attacco batteria di trequartisti con Minasola, Zanardo e Orlandi dietro all'unica punta Marrazzo. Nella ripresa stesso modulo ma interpreti diversi con Sanshvili, Colicchio, Tarantino e Strozzi in difesa, Corso e Redaelli a centrocampo, Lisi, Saber e Volpe dietro a Delfanti. Differenziato per Adiansi e Girometta, entrambi difficilmente convocabili per sabato pomeriggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento