Piacenza Calcio

Piacenza - Arrivano 2mila euro di multa per mancata osservanza del protocollo anti Covid

Multati il presidente Pighi e il medico De Pietro, insieme al club per responsabilità oggettiva. La Procura Federale contesta i mancati test sierologici alla squadra dopo le positivià al tampone di ottobre di alcuni giocatori, Manzo e Di Battista.

datei_s-6Multa piuttosto salata, di oltre 2mila euro complessivi, quella che la Procura Federale ha inflitto al Piacenza Calcio per alcuni errori nella gestione del protocollo antiCovid nella stagione appena conclusa.
In particolare sono 660 euro di ammenda per il presidente Roberto Pighi e per il dottore sociale Raffaele De Pietro, oltre a 875 euro di mila inflitta alla società. I motivi sono legati a “mancate osservanze” del protocollo anti Covid, come detto. Nulla di particolarmente eclatante, c’è da aggiungere, in un labirinto di regole come quelle dall’attuale stagione alcuni errori in buona fede erano da mettere in preventivo, e infatti sono arrivati.

Al Piacenza viene contestato il “non aver sottoposto il Gruppo Squadra al test sierologico dopo l’accertata positività al Covid dei giocatori Anane, Daniello e Pedone al tampone di inizio ottobre, per non aver sottoposto il Gruppo Squadra al test sierologico all’accertata positività del tecnico Manzo e del ds Di Battista nell’arco del mese di ottobre, dopo che erano risultati positivi i tamponi". Ovviamente a essere sanzionati sono stato il presidente Pighi come rappresentate della società e il medico De Pietro, insieme al club in generale per responsabilità oggettiva.

Anche SudTirol, Bari e Triestina sono state colpite da simili ammende.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Arrivano 2mila euro di multa per mancata osservanza del protocollo anti Covid

SportPiacenza è in caricamento