Martedì, 26 Ottobre 2021
Piacenza Calcio

Piacenza - Antonio Palma: «Qui ho trovato un’idea nuova e la volontà di portarla avanti»

Il regista: «Sono stato in altre squadre che volevano "giocare" ma ben presto si sono adattate alla Serie C abbandonando questa scelta, qui è diverso. Obiettivi? Sarebbe arrogante pensare a qualcosa di diverso dalla salvezza ma il bilancio si fa a fine stagione»

Mica facile.
«Assolutamente no, soprattutto quando ti ritrovi a fare dei tamponi all’1 di notte prima di una trasferta o alle 6 del mattino e alla sera devi giocare. Però non dobbiamo farci “portare in giro” da questa situazione sennò tutto diventa più complicato».

Ci siete riusciti.
«Come ti dicevo prima è una situazione mista, noi cerchiamo di aiutare i più giovani e loro ci restituiscono grande energia. Fammi fare i complimenti anche al vice Lunardon che sta gestendo la squadra senza Manzo al campo da ormai quattro settimane, l’eccezione è diventata un’abitudine per noi e tutti sono sul pezzo. Mister Lunardon davvero molto bravo, i ragazzi bravissimi e la società non ci fa mancare nulla».

Palma 2-2-2

Parliamo di calcio: sabato sfida salvezza contro la Giana Erminio?
«Fermo restando che dopo 8 giornate è presto per individuare partite fondamentali, in linea di massima ti rispondo di sì. Sulla carta sono nostri avversari per la corsa salvezza, in più noi abbiamo l’occasione di infilare il quarto risultato utile consecutivo dopo Olbia, Lecco e Renate, questo ci permetterebbe di fare un primo balzo in classifica allontanandoci dalla zona medio bassa. Sabato sarà un primo viatico e per nulla facile perché loro sono sempre un avversario ostico, io ci ho giocato lì e sono una famiglia anche sul campo, vanno a memoria e giocano con il coltello tra i denti».

Perché Piacenza?
«Per il concetto di gioco che mi hanno messo davanti Manzo e Di Battista, non nego che questa sia stata la prima cosa che mi ha colpito dopodiché, chiaramente, nome e blasone della piazza hanno avuto un ruolo importante, però la filosofia che vogliamo esprimere è rarissima in Serie C. Ho giocato in altre squadre che puntavano sul gioco ma spesso finiva che si cambiava: seconde palle e contropiede, questa è la C. Qui ho trovato un’idea nuova e la volontà di portarla avanti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Antonio Palma: «Qui ho trovato un’idea nuova e la volontà di portarla avanti»

SportPiacenza è in caricamento