menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Cattoli, terzo da destra, allo stadio Tardini di Parma con i suoi assistiti tra cui Silva, Pergreffi e Taugourdeau

Andrea Cattoli, terzo da destra, allo stadio Tardini di Parma con i suoi assistiti tra cui Silva, Pergreffi e Taugourdeau

Piacenza - Andrea Cattoli: «Normale che si accendano i riflettori su Taugourdeau»

Il noto agente Fifa, procuratore del francese ma anche di Silva e Pergreffi parla della stagione appena conclusa: «C'è grande rispetto per il Piacenza e i per i suoi presidenti». E su Razzitti: «Il suo futuro credo sia altrove»

Tra chi ha fatto meglio nella stagione del Piacenza ci sono sicuramente i difensori Pergreffi e Silva, insieme al centrocampista Taugourdeau cannoniere della squadra (11 reti) nonostante il ruolo da regista. Tutti e tre - insieme a Razzitti - fanno parte della scuderia di Andrea Cattoli, noto agente Fifa tra i più in voga e bravi del momento. Chiaramente Cattoli frena su tutte le notizie di mercato anche se, come è naturale che sia, non nasconde il fatto che la grande stagione (soprattutto di Taugourdeau) possa aprire scenari nuovi lungo l’estate.
«Premesso che ho un grande rispetto del Piacenza, è una piazza importante - ci spiega Cattoli - e inoltre ho un ottimo rapporto con la famiglia Gatti, detto questo è anche giusto dire che i riflettori si sono accesi su Taugourdeau perché ha fatto un’annata strepitosa segnando 11 reti da regista e lui stesso è grato alla società per averlo rilanciato». Da buon procuratore non si sbilancia, ma la sensazione è la stessa pronunciata mesi fa dalla proprietà biancorossa: il francese rimane a Piacenza e ha un altro anno di contratto, se arriverà la classica “offerta irrinunciabile” allora se ne riparlerà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento