Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza alla resa dei conti col suo passato

Chi crede nel destino, che poi nel calcio altro non è che l’Eupalla raccontata da Gianni Brera, gioca con l’Equinozio di Primavera: il Piacenza fu dichiarato fallito dal Tribunale il 21 marzo del 2012 (formalmente il 22) e ora può...

Un centinaio i tifosi che in mattinata hanno salutato la squadra durante la rifinitura


Chi crede nel destino, che poi nel calcio altro non è che l’Eupalla raccontata da Gianni Brera, gioca con l’Equinozio di Primavera: il Piacenza fu dichiarato fallito dal Tribunale il 21 marzo del 2012 (formalmente il 22) e ora può finalmente tornare nel calcio che conta il 20 marzo 2016. Quattro anni esatti possono essere cancellati con un colpo di spugna dalla terribile banda dei record di Arnaldo Franzini che a Mapello giocheranno per qualcosa che va sinceramente oltre a una semplice promozione in Lega Pro. La partita in sé non è di quelle da caricare eccessivamente, perché in realtà il Piacenza è già promosso da un pezzo e l’unica combinazione che annullerebbe il pomeriggio sarebbe la sconfitta dei biancorossi e la contemporanea vittoria del Lecco, tutto il resto promuove aritmeticamente gli emiliani, forti di un vantaggio di 21 punti - a 7 giornate dal termine - sui lombardi. Motivo per cui in settimana si è parlato poco di calcio e tanto della macchina organizzativa dei tifosi, che domenica si muoveranno in massa: a Mapello sono previsti oltre 800 piacentini. C’è anche una comunicazione importante della società: in occasione della possibile festa in Piazza Cavalli domenica alle 18.30, le telecamere della Zona Traffico Limitato saranno spente alle 18 e quindi l’ingresso nell’area Ztl sarà libero a tutti.

ANTIPASTO - Come detto a Mapello si gioca per qualcosa in più di una promozione in Lega Pro, lì Matteassi e compagni chiuderanno un cerchio, il Piacenza può saldare il conto col passato lasciandosi finalmente tutto alle spalle. Lo sanno benissimo i tifosi che in mattinata hanno salutato la squadra durante la rifinitura, lo sa ancora meglio chi, in questo periodo, è sempre stato al fianco di un club che dopo cinque anni da incubo - dal calcioscommesse all’Eccellenza - è ancora in grado di muovere un migliaio di tifosi nei momenti che contano.
«E’ un aspetto che riguarda principalmente i tifosi - spiega Franzini alla vigilia della partita - loro domenica possono cancellare cinque anni negativi, e lo striscione con cui si sono presentati oggi al campo per la rifinitura lo dice chiaramente». “Dopo anni di buio si intravede una luce” c’è scritto.
«Io, i ragazzi e la società, invece, siamo tutti nuovi e quindi domenica giochiamo principalmente per la promozione in Lega Pro, ce la meritiamo. Forse voi non lo sapete - prosegue il mister - ma ci sono state partite in cui siamo scesi in campo con metà giocatori che avevano fatto delle infiltrazioni, alcuni hanno giocato con delle microfratture: i miei ragazzi hanno dimostrato un incredibile attaccamento alla maglia».

PERO’… - C’è prima una partita da vincere. «E’ da due settimane che batto questo tasto - conclude Franzini - noi andiamo a Mapello a giocarci la promozione contro una squadra che giocherà alla morte perché non vuole retrocedere. Giusto che la tifoseria organizzi la festa, ma noi dobbiamo pensare solamente al campo, per far festa c’è tutto il tempo che vogliamo. Voghera? E’ stato un episodio circoscritto a un’amichevole, i ragazzi in settimana si sono allenati con la solita voglia e grande intensità».
Dal campo: Porcino è pronto ma andrà in panchina, lo stesso vale per Ruffini. Contini e Cazzamalli sono squalificati. Due le opzioni: Matteassi a centrocampo e Galuppini in attacco, oppure Minincleri il mediana e il capitano nel tridente offensivo.

Probabile formazione Piacenza - Boccanera (’96); Di Cecco (’96), Sentinelli, Silva, Colombini (’97); Taugourdeau, Saber (’95), Matteassi; Galuppini, Marzeglia, Franchi. Squalificati: Cazzamalli e Contini. Indisponibili: nessuno.

Leggi l'analisi del MapelloBonate e i dettagli della trasferta
Leggi qui il programma della 32esima giornata di Serie D Girone B e la classifica aggiornata.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento