rotate-mobile
Piacenza Calcio

Piacenza - A Seregno per agguantare l'ottava posizione. Moreno Greco: «Ci crediamo ma non dipende solo da noi»

Parla il vice di Scazzola, che sarà in panchina nelle prossime tre giornate. «La nostra caratteristica è quella di giocare sempre per vincere. Per chiudere ottavi però potrebbe non bastare, ma ci proveremo». Rientra Castiglia, in attacco la coppia Rabbi-Dubickas. Squalificato Cesarini, out Raicevic

Ultimo giro di campionato per il Piacenza, dopodiché saranno playoff. I biancorossi si preparano per l’ultima gara di regular season domenica pomeriggio in casa del Seregno (ore 14.30), appuntamento che ha un quoziente di difficoltà elevato perché il Seregno, se vuole essere sicuro di giocare i playout e non chiudere ultimo - posizione che vale la retrocessione diretta - deve almeno fare un punto. Il Piacenza, invece, se vuole sperare di chiudere ottavo (attualmente è nono) e giocarsi il playoff in casa deve tassativamente vincere e sperare che la Juventus perda in casa del Legnago che, a sua volta, è ultimo. Insomma, la combinazione per essere ottavi è una sola - Piace che vince e Juve che perde - ma le diverse motivazioni di Legnago e Seregno potrebbero fare la differenza.
Soprattutto con un Piacenza che non arriva benissimo all’appuntamento: la sconfitta di sabato scorso contro la Feralpi ha portato con sé tre giornate di squalifica per Cesarini e per il tecnico Scazzola. Entrambi salteranno la gara di domenica, la prima dei playoff ed eventualmente anche la seconda sebbene ci sia fiducia nel riuscire a far ridurre la squalifica almeno all’allenatore. A questo va sommata poi la situazione di Raicevic, la sensazione è che difficilmente rivedremo in campo l’attaccante e anche se dovesse farcela per i playoff sarà comunque al top. Tornando sulla gara di Seregno, a centrocampo rientra dalla squalifica Castiglia, a sinistra potrebbe esserci il ballottaggio Marchi-Giordano. In attacco la coppia Rabbi-Dubickas.

MORENO GRECO
A presentare la partita in sala stampa c’è il vice, Moreno Greco, essendo Scazzola squalificato. «Arriviamo a questa partita con il nostro solito spirito di squadra - spiega - cioè solido e con l’unico obiettivo di andare in campo per fare risultato rotondo, che poi è la nostra caratteristica principale».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - A Seregno per agguantare l'ottava posizione. Moreno Greco: «Ci crediamo ma non dipende solo da noi»

SportPiacenza è in caricamento