Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza, a Ravenna conterà solo vincere. Numeri da crisi, l'unica medicina sono i tre punti

I numeri dei biancorossi nel girone di ritorno sono da retrocessione. Gli emiliani sono gli unici, insieme a Virtus Verona e Cesena a non aver ancora vinto una partita. Il problema è sempre in attacco: tre gol segnati (due su rigore), peggio fanno solo Pesaro e Fermana

Mazda cx30 nuova-2I numeri spesso sono arrivati in soccorso al Piacenza a testimoniarne l’andamento positivo anche nei momenti difficili, questa volta però è diverso perché quelli raccolti nelle prime 5 giornate del girone di ritorno fotografano una situazione che, se non invertita già a partire della prossima trasferta a Ravenna, potrebbe far sprofondare i biancorossi in una rischiosa crisi generale.
Il bottino messo via nel girone di andata, in particolare tra metà novembre e dicembre, ha consentito alla squadra di Franzini di reggere l’urto a gennaio, il Piacenza ha conservato comunque un piazzamento in zona playoff ma davanti corrono forte e dietro iniziano a risalire.
E non potrebbe essere diversamente perché la media punti della squadra negli ultimi 450 minuti è da zona retrocessione diretta. Quattro punti - come il Rimini - frutto di altrettanto pareggi, peggio hanno fatto solo Virtus Verona e Cesena con 2 punti a testa e proprio queste ultime tre squadre sono le uniche, dal giro di boa, a non aver ancora centrato il successo. C’è da mettere in conto alcuni pesantissimi errori arbitrali come nel pareggio di Modena o nella sconfitta con la Triestina, tuttavia non ci può e non ci si deve appigliare agli episodi.
Ancora una volta, come successo per le statistiche del girone di andata, sotto la lente ci finisce l’attacco: se non segna Paponi il Piacenza si arresta. Nelle ultime cinque partite, a fronte di 4 reti subite (in perfetta linea con il trend di alta classifica, solo Vicenza con 1 e SudTirol con 3 hanno fatto meglio davanti) a stonare è il dato delle reti segnate: solamente 3, di cui 2 su rigore e una su azione manovrata.
Peggio del Piacenza hanno fatto Pesaro con 3 gol segnati e Fermana con 2 ma entrambe hanno fatto più punti, in particolare il Pesaro con due reti ha portato a casa 7 punti (doppio 1-0 e uno 0-0) segno di come in Serie C non servano sempre numeri da capogiro ma venga in realtà premiato l’equilibrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento