menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arnaldo Franzini, seconda stagione sulla panchina del Piacenza

Arnaldo Franzini, seconda stagione sulla panchina del Piacenza

Piacenza - A Pontedera con i cerotti. Franzini: «Siamo padroni del nostro destino»

Inizia sabato (16.30) la volata per il sesto posto in chiave playoff, con il Como (a Renate) che insegue a 2 punti di distanza. Biancorossi senza Pergreffi, Taugourdeau, Saber e Di Cecco. Il tecnico: «Ci servono quattro punti, meglio se ne facciamo sei»

Piacenza che viaggia sabato pomeriggio verso Pontedera (partenza oggi, fischio d’inizio sabato ore 16.30) dove dovrà strappare un risultato positivo per continuare ad alimentare il sogno del sesto posto in chiave playoff e, allo stesso tempo, resistere dagli assalti del Como (impegnato a Renate) che insegue a due sole lunghezza di distanza.

Biancorossi che dovranno fare i conti con squalificati (Taugourdeau e Pergreffi) e infortunati (Di Cecco, Saber e Razzitti) che riducono notevolmente le pedine in mano ad Arnaldo Franzini.
«Assolutamente non dobbiamo fare alcun tipo di calcolo - spiega Franzini alla vigilia della gara - piuttosto siamo i padroni del nostro destino e abbiamo la possibilità di chiudere al sesto posto il campionato; sarebbe un risultato fantastico se pensiamo agli squadroni che ci precedono come Alessandria, Cremonese, Livorno o Arezzo. Ci servono almeno, ripeto almeno, 4 punti per star sereni, meglio se ne facciamo 6 incominciando col vincere a Pontedera dove affronteremo una squadra relativamente tranquilla ma che non è ancora salva e quindi potrà crearci dei problemi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento