menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piacenza a pieno regime, l'infermeria si svuota - 1

Piacenza a pieno regime, l'infermeria si svuota - 1

Piacenza a pieno regime, l'infermeria si svuota

Il Piacenza prepara la delicata trasferta di Borgo San Lorenzo contro la Fortis Juventus con il morale che gira ad alti livelli. La vittoria di domenica col Mezzolara è servita a infondere fiducia in un gruppo che arrivava da ottime prestazioni a...

Il Piacenza prepara la delicata trasferta di Borgo San Lorenzo contro la Fortis Juventus con il morale che gira ad alti livelli. La vittoria di domenica col Mezzolara è servita a infondere fiducia in un gruppo che arrivava da ottime prestazioni a livello corale, contro Abano e Castelfranco, ma che aveva raccolto decisamente meno di quanto avrebbe meritato. Tre punti che sono serviti al Piacenza per rimanere agganciato alle zone alte della classifica e conquistati sulle robuste certezze dimostrate in questo primo mese: l'impianto di gioco migliora strada facendo, la panchina è stata in grado di sopperire a numerose mancanze e la qualità della rosa in generale dà ampie garanzie (cinque marcatori diversi nelle prime tre giornate). Sull'altro piatto della bilancia gli aspetti negativi - decisamente meno dei positivi - che si possono riassumere in due punti: l'attacco spreca troppe occasioni per la mole di gioco costruita e il modulo con i due centrocampisti espone la difesa alle frequenti ripartenze degli avversari. Problemi sui quali Monaco sta lavorando: sulla scarsa percentuale realizzativa non si può far altro che aspettare il miglior Marrazzo, mentre sulla questione modulo il tecnico - al momento - ha intenzione di proseguire sulla strada tracciata, magari cambiando qualche interprete. Dall'infermeria arriva la notizia che difficilmente Adiansi potrà recuperare per domenica, l'esterno è uscito anzitempo contro il Mezzolara per un problema muscolare e ne avrà per qualche giorno. Stesso discorso per Girometta che non lavora ancora in gruppo (problema al polpaccio), ma per il resto la truppa è al gran completo: Redaelli rientra dalla squalifica, Corso e Zanardo ormai stanno bene e il tecnico potrà attingere a piene mani per la trasferta in casa della Fortis Juventus. Nella seduta odierna Monaco ha provato una squadra con Zagnoni a sinistra al posto di Adiansi, Mei e Ruffini in mezzo e Battistotti a destra. A centrocampo si ricompone la coppa Mauri-Redaelli, le novità più interessanti sono però davanti con la batteria di trequartisti formata da Orlandi, Saber e Lisi alle spalle di Marrazzo. Potrebbe dunque esserci un turno di riposo per Volpe e Minasola.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento