menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A sinistra il dg Marco Scianò con Roberto Pighi

A sinistra il dg Marco Scianò con Roberto Pighi

Piace Point, album delle figurine e nuova maglia. Roberto Pighi: «Più ragazzi e famiglie allo stadio»

La società biancorossa ha presentato le prime iniziative per il Centenario del club. Intanto il vicepresidente operativo Pighi: «Entro con una quota societaria, il tutto sarà definito nei prossimi giorni»

Volti distesi e tanta determinazione, perché l’anno del Centenario è davvero importante per il Piacenza Calcio. A margine della presentazione della campagna abbonamenti il dg Marco Scianò e il direttore Marketing, Francesco Fiorani, hanno illustrato alcune iniziative - «ma siamo solo all’antipasto» ci hanno assicurato.
Fa capolino anche l’ospite speciale della mattinata, l’imprenditore Roberto Pighi, presidente onorario della Wixo Lpr Volley e nuovo socio del Piacenza Calcio (sarà vicepresidente operativo) dopo l’accordo trovato nei giorni scorsi con i fratelli Gatti, proprietari del club.
«Non è ancora ufficiale - spiega Pighi - ma sì, possiamo dire che l’accordo è stato trovato ed entro in questa nuova avventura con grande entusiasmo. In realtà di un mio ingresso nel Piacenza Calcio se ne parlava da un paio d’anni, diciamo che l’impossibilità di proseguire nella pallavolo ad alto livello, per i fatti noti che tutti conoscete, non ha fatto altro che accelerare questo mio ingresso. Onestamente, se devo scendere di categoria, preferisco allora farlo in uno sport passionale e popolare come il calcio piuttosto che galleggiare in una A2 di volley. Il mio obiettivo? Speravo di vedere più ragazzi e famiglie quando sono stato invitato allo stadio, lavorerò in questa direzione, finché non vedrò stabilmente 3mila persone al Garilli non sarò contento».

Roberto Pighi è uomo ambizioso, non l’ha mai nascosto, ed entra in un anno molto importante per il Piacenza: quello del Centenario.
«E’ una coincidenza importante, ma bisogna aumentare ancora la forza del club perché la Serie C non mi stimola così tanto, dobbiamo puntare in alto. Per farlo abbiamo due vie: o coinvolgiamo altri imprenditori per allargare la base societaria e renderla ancora più forte oppure ampliamo la raccolta delle sponsorizzazioni. Lavorerò in entrambe le direzioni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento