rotate-mobile
Piacenza Calcio

Pergolettese-Triestina: inviati della Procura federale a Crema già al mercoledì prima della gara

Indiscrezioni di stampa parlano di “emissari della Procura federale che avrebbero raggiunto il quartier generale della Pergolettese già nella giornata di mercoledì” cioè tre giorni prima del match contro gli alabardati e sembrano spuntare anche "messaggi sospetti".

Passano le ore e sull’esposto presentato dalla Pergolettese alla Procura Federale, il venerdì precedente all’ultima di campionato contro la Triestina continuano ad aggiungersi dei piccoli ma importanti tasselli. Il Piacenza Calcio ha già fatto sapere che presenterà lunedì via pec un ricorso ufficiale alla Figc per chiedere di fare chiarezza in tempi rapidi su quanto contenuto nell’esposto dei cremaschi e soprattutto chiederà il blocco dei playout (6 e 13 maggio) o quantomeno, in via Gorra, sperano di ottenere un rinvio di un paio di settimane tanto da permettere alla Procura Federale di fare luce sui fatti.
A mettere però nuova carne al fuoco, questa volta, è un interessante servizio del quotidiano locale Libertà che nell’edizione di oggi evidenzia come, secondo quanto raccolto, gli “emissari della Procura federale avrebbero raggiunto il quartier generale della Pergolettese già nella giornata di mercoledì” cioè tre giorni prima del match contro gli alabardati e due giorni prima dell’esposto che sarà poi presentato dal dg cremasco Cesare Fogliazza 24 ore prima della partita. E ancora si legge sul quotidiano “non è chiaro se gli emissari della Procura avrebbero raggiunto Crema per valutare alcune informazioni giunte negli uffici federali oppure se vi fosse solo l’intenzione di mettere in guardia i tesserati gialloblu vista la delicatezza del match, di mantenere quindi una condotta non opaca perché altrimenti si sarebbero potute innescare le procedure di verifica”.
Fatto sta che secondo quanto riportato dall’articolo gli emissari Figc erano già arrivati al mercoledì in casa Pergolettese, da capirne a questo punto i motivi. Si parla anche di "messaggi sospetti".
Un’altra cosa è certa: siccome la Giustizia Sportiva si muove secondo la “presunzione di colpevolezza” diventa a questo punto logico stoppare i playout per fare maggior luce su questa vicenda ancora poco chiara. Il tutto comunque dipende dal deferimento: se dovesse arrivare in settimana allora si andrebbe senz’altro verso lo slittamento dei playout, altrimenti dovrebbe intervenire la Lega per disporre un rinvio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pergolettese-Triestina: inviati della Procura federale a Crema già al mercoledì prima della gara

SportPiacenza è in caricamento