menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Romero extraterrestre: tripletta in 23 minuti e il Piacenza sbanca Olbia

Matteassi ispira l'attaccante biancorosso, cinque gol nelle ultime due gare. L'Olbia assedia i biancorossi nel secondo tempo ma riesce solo ad accorciare le distanze con Pisano. Piacenza torna al successo in trasferta dopo tre mesi

Continua l’effetto derby per il Piacenza che conquista la seconda vittoria consecutiva, stavolta ai danni dell’Olbia di Mignani. Decisiva una tripletta nei primi 23 minuti dell’attaccante Niccolò Romero, autore di una prova cinica dove tramuta in oro qualsiasi pallone faccia capolino nell’area sarda. L’ispiratore ufficiale del bomber biancorosso (autore di 5 gol nelle ultime due gare) è stato capitan Matteassi, dal quale sono arrivati due assist perfetti all’indirizzo di altrettante inzuccate. Il successo di Olbia permette al Piacenza di tornare alla vittoria lontano dal Garilli dopo tre mesi (Siena-Piacenza 2-3) e di rilanciarsi prepotentemente in zona play off. Masticano amaro invece i bianconeri, vittima di un risultato bugiardo nelle proporzioni soprattutto per quanto fatto vedere nel secondo tempo. Per Cossu e compagni, nonostante un forcing di straordinaria entità, l’unica consolazione - davvero magra - è la rete di Pisano che ha accorciato le distanze. Eppure nel finale, dopo l’espulsione di Castellana per doppia ammonizione, ci sarebbe stato spazio per fare qualcosa di più. Pertanto esce dal campo con i tre punti chi meglio ha saputo capitalizzare le occasioni create, qualità che, ironia della sorte, fino a poco tempo fa non sembrava essere nelle corde dei ragazzi di Franzini. 

AGGUATO - Nel settore ospiti, presente una rumorosa trentina di supporter piacentini che nel prepartita sono rimasti coinvolti in un agguato teso da alcuni tifosi locali. Nel tragitto verso lo stadio, infatti, il pullman di linea che li stava trasportando è stato bersaglio di un lancio di bottiglie. Situazione subito rientrata, con le tifoserie che non sono venute a contatto. 

ROMERO DA IMPAZZIRE - Sul campo, invece, la partita è davvero gradevole. Franzini, alle prese con le assenze di Pelizzoli, Di Cecco, Sciacca e Franchi, continua con il 3-5-2 che tante soddisfazioni ha dato negli ultimi tempi. La vera novità è il tandem d’attacco inedito composto da Romero e Razzitti. Dossena siede in panchina, spazio a Castellana sulla destra. La gara si mette subito bene per gli emiliani. Matteassi pennella un parabola dolce dalla destra, Romero fa valere i suoi centimetri: schiacciata di testa e Ricci battuto dopo 3’. L’Olbia non ci sta e prende un palo con Geroni (decisiva la deviazione di Miori). Però è decisamente il giorno di Romero: cross dalla destra di Saber, una deviazione mette fuori causa Razzitti ma non lui che timbra di destro lo 0-2. Non è finita qui. Azione fotocopia del primo gol, ancora cross di Matteassi, ancora testa di Romero. 0-3 dopo 23 minuti. L’Olbia sbanda e rischia di subire la quarta rete, poi sul finire della prima frazione un colpo di testa di Ogunseye obbliga Miori alla super parata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento