rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Piacenza Calcio

Manuel Giandonato: «Piacenza è la piazza che volevo, ho detto sì in meno di tre minuti»

Il regista ha firmato un biennale in mattinata e nel pomeriggio ha sostenuto i test medici al Centro Diagnostico Rocca. «Il 4-3-1-2? E' un modulo in cui mi trovo molto bene»

Mitsu Spacestar-3Puntuale con passo svelto Manuel Giandonato si è presentato alle 16 al Centro Diagnostico Rocca della Besurica per le visite mediche di rito già nel pomeriggio di oggi. In mattinata è stato svincolato dalla Fermana e ha firmato un biennale con il Piacenza, mercoledì partirà con il gruppo per il ritiro di Salsomaggiore.
Giocatore inseguito dal club emiliano già da un paio di anni - se ne parlava quando arrivò Pederzoli - è il regista puro chiesto da Franzini: sarà il vertice basso del rombo, Cattaneo quello alto.
Passo deciso, parole ancora di più. «Sono perfettamente consapevole della piazza in cui arrivo - dice il play - della sua storia, del suo blasone, della sua tifoseria e con tutte le pressioni del caso. Non ho scelto a caso, è quello che cercavo, questo tipo di piazze mi sono sempre piaciute. Credo che la pressione del risultato tiri fuori il meglio».

Dopo l’attacco del discorso c’è un passo indietro: Juventus, Serie A, Europa League e poi? Giandonato era considerato uno dei giovani migliori del panorama italiano e invece si ritrova in Serie C. «Non ho nessun problema a dire che forse non sono stato in grado di mantenere le promesse, tuttavia ho deciso di ripartire da zero nell’anno in cui sono andato in Serie C alla Salernitana, svincolarmi dal francobollo “giocatore Juve” e iniziare un percorso diverso di cui sono molto contento».
E arriva nei giorni scorsi la chiamata di Franzini, che ha sempre cercato Giandonato: il suo nome era in cima alla lista già due stagioni fa. «E’ uno dei motivi per cui ci ho messo forse meno di 3 minuti nel dire “sì” all’offerta del Piacenza. Arrivo in una squadra importante che ha fatto una stagione strepitosa, daremo tutto per poterla ripetere. Il segreto sarà il ritiro a Salsomaggiore, a partire da mercoledì dobbiamo lavorare sul gruppo, è questo che fa la differenza nel calcio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manuel Giandonato: «Piacenza è la piazza che volevo, ho detto sì in meno di tre minuti»

SportPiacenza è in caricamento